Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Alla vigilia del doppio impegno di Under 19 e C regionale, si respira un’aria tranquilla nell’ambiente della Polisportiva Vigor, rigenerata dalle due vittorie ottenute nella seconda fase della poule retrocessione, rispettivamente controBasket Trapani e Capo d’Orlando. La squadra in questi giorni si è allenata con grande impegno per affrontare Siracusa, nello “spareggio” che deciderà l’ultimo posto utile per accedere alle finali regionali, nella categoria under 19. Coach Di Stefano dovrà studiare delle soluzioni alternative per non logorare il gruppo che il giorno successivo affronterà la Mia Messina per la gara ufficiale di C. Sono rientrati in gruppo il play titolare Lorenzo Mandarà e lo scolaro Mattia Lena, così coach Di Stefano avrà, per lo meno contro Messina, più alternative per sostituire il leader Giacomo Rizzo (forse assente per motivi di lavoro) ed il lungo Susino, incappato domenica scorsa in una decisione arbitrale discutibile e passibile di squalifica per 1 giornata (si aspetta comunque la sentenza del giudice sportivo). Di Stefano ha sottolineato l’importanza di tenere il gruppo coeso e sereno, in quanto giovane e preda delle emozioni. “Con i ragazzi abbiamo trovato un equilibrio , quel tipo di equilibrio che ci ha fortemente penalizzato nella prima parte della stagione, facendoci perdere gare importanti nella categoria under 19 e punti fondamentali per l’accesso ai playoff nella massima serie regionale (vedi  la sconfitta nell’ultima giornata contro Paternò). Comunque va bene così, ho chiesto prima della gara contro Capo D’Orlando, di considerare questa fase della retrocessione come un playoff promozione e puntare al primo posto per testimoniare la nostra forza rispetto alle altre nove squadre e dare un segnale forte di crescita del nostro gruppo. Si sta lavorando in questa direzione, giorno dopo giorno, puntando l’attenzione non solo sull’aspetto tecnico-tattico ma altresì mentale, vera chiave di volta delle nostre prestazioni. Troppe volte abbiamo pagato l’atteggiamento sbagliato alla gara, pur giocando alla pari contro tutte le avversarie. Sono convinto che questo formato dai nati nel 1996 è un gruppo futuribile e uno dei più accreditati a dire la sua nella prossima stagione nel campionato under 19.

Il momento permette anche una riflessione sul resto della attività giovanile svolta dalla A.D.P. Vigor, che continua a credere ed investire sui giovani locali, dimostrando di anno in anno che si possono fare grandi cose guardando e selezionando sul proprio territorio. Bene i ragazzi under 14, che rispetto all’anno trascorso stanno dando del filo da torcere alla Pegaso Ragusa e stanno evidenziando una crescita straordinaria, tra questi in particolare Riccardo Valente, Mattia Cascino, Franco Converso, il capitano Leonardo Distefano ed i lunghi Riccardo Martorana e Sebastiano Gulino. Lo stesso si può dire degli under 13, guidati da uno dei profili (classe 1991) più interessanti per doti fisici e tecniche, ossia il giovanissimo Damiano Alabiso, già osservato speciale di alcune società iblee. Non scordiamoci inoltre del coetaneo Ben Ammar Alaa Eddine, bimbo ben integrato nel gruppo, come altri suoi concittadini che hanno scelto di vivere in Italia e condividere questo bellissimo sport con i coetanei italiani, in un clima sereno e all’insegna di rispetto e correttezza. Che dire poi degli esordienti, capitanati dal piccolo Simone Di Stefano, che con le loro evoluzioni divertono i simpatizzanti e soprattutto i genitori che ogni giorno li seguono in questo percorso di crescita umana oltre che sportiva? Infine le categorie “Aquilotti” (classe 1993),  con in auge il piccolo Samuele Sgarlata, uno fra tanti piccoli talenti presenti nel gruppo, e gli “Scoiattoli” (classe 1994 – 95) con in testa il simpatico ma già promettente Gaudenzio Cavallo. Da menzionare anche i “Pulcini” (classe 1996 – 97 – 98), che hanno voglia di mettersi in evidenza ed emulare i grandi della Nba. Una grande stagione coronata dalla presenza dei due giovanissimi classe 1999 Paolo Di Stefano e Antonio Occhipinti, in prestito alla Pegaso Ragusa di coach Giorgio Dimartino, nella serie di eccellenza regionale under 15 maschile. Tra le attività programmate dalla A.D.P.Vigor va ricordata la nona edizione del Memorial Giannunzio Mandarà, patrocinata dal Comune di Santa Croce Camerina, che prenderà il via il 9 giugno e terminerà il 13 giugno. Evento che ha visto nelle edizioni passate più di seicento atleti tra minibasket e categorie giovanili e ha allietato le serate pre-estive della piazza centrale di Santa Croce Camerina.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

La palestra Santa Rosalia si rifà il look: ultimato montaggio dei nuovi fari al led

Sono stati ultimati nella serata di venerdì i lavori di manutenzione all’impianto d’illumi…