Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I luoghi di Montalbano tra incuria e degrado. Una proficua collaborazione tra la Soprintendenza ai beni culturali e il Comune di Santa Croce per rendere fruibili e pienamente accessibili il parco archeologico di Caucana e Torre di Mezzo, antica torretta che rischia di franare. Anche la spiaggia di Montalbano si presenta in condizioni indecorose con le mareggiate delle settimane scorse che hanno ricoperto di detriti uno dei luoghi più suggestivi del litorale di Santa Croce. Il consigliere comunale Rosario Pluchino, ex assessore alle borgate della giunta Iurato, ha voluto mettere a fuoco le inadempienze della pubblica amministrazione invitando anche i privati a svolgere il proprio compito.

«La torre di Mezzo antico baluardo difensivo si trova tra la torre Scalambri di Punta Secca e la torre Vigliena di Punta Braccetto – spiega il consigliere Pluchino – era utilizzata per l’avvistamento in mare e necessita di interventi di manutenzione immediati. In più parti, specie nella parte sottostante, si sono create delle pericolose crepe e cedimenti che rischiano di fare franare il ballatoio centrale e la struttura sovrastante con la relativa massicciata». Pluchino parla anche del parco archeologico di Caucana le cui rovine sono ricoperte da una fitta vegetazione. «Anche in questo caso siamo in presenza di un ricco e inestimabile patrimonio archeologico le cui rovine sono inaccessibili – aggiunge Pluchino -. Invitiamo la Soprintendenza ed anche il Comune di Santa Croce a sedersi attorno ad un tavolo per fare il punto della situazione circa gli interventi da realizzare nel più breve tempo possibile in tutto il litorale. Un percorso turistico archeologico tra il mare di Montalbano e il museo di Kamarina». Discorso a parte la spiaggia di Montalbano che si presenta in uno stato di degrado. «Il nostro invito è rivolto al sindaco ad avviare interventi di bonifica immediati in tutto il litorale – aggiunge il consigliere comunale – iniziando dalla spiaggia resa celebre dal commissario Montalbano. Ci si accorge delle bellezze del nostro litorale solo in piena stagione estiva con la presenza dei turisti e dei vacanzieri. Il nostro auspicio è che ci sia, d’ora in poi, un progetto ad ampio respiro per valorizzare le tante bellezze naturalistiche e archeologiche con un accordo di massima con la Soprintendenza ai beni culturali».

A proposito di Torre di Mezzo la Soprintendente Rosalba Panvini assicura che la perizia d’intervento con un impegno di spesa di 54 mila euro è stata effettuata. Si attende il decreto di finanziamento da parte dell’assessorato regionale. «La Soprintendenza ha effettuato gli opportuni e necessari interventi in un sito di pregevole fattura – tiene a precisare la Soprintendente -. Sul parco di Caucana anche quest’anno saranno effettuati gli interventi di scerbatura grazie ad un protocollo d’intesa con l’azienda foreste demaniali. Attendiamo l’inizio della bella stagione, in primavera, per poter intervenire».

Fonte: Il Giornale di Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Cartellone sparisce per la festa, poi riappare:”Perché blackout democratico?”

Ventiquattr’ore per vedere due cartelloni sparire e riapparire in piazza. Quello del grupp…