Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I militari delle Stazioni Carabinieri di Santa Croce Camerina e Giarratana con quelli della Compagnia di Ragusa hanno condotto, tra sabato e domenica, un servizio coordinato “a largo raggio” sul territorio del comune di Ragusa e limitrofi. Il servizio, mirato a prevenire e reprimere reati in genere, era maggiormente finalizzato alla sicurezza sulle strade e intorno ai luoghi di ritrovo giovanili delle notti del fine settimana. Sono state controllate decine d’autovetture e i relativi occupanti. Singolarmente anche questo fine settimana non è stato trovato nessun conducente in stato d’ebbrezza alcolica. Appare un segnale che forse gli automobilisti hanno capito la pericolosità e il rischio di tale condotta. I militari di Santa Croce hanno fermato un veicolo sospetto con a bordo un tunisino, privo di documenti d’identità, e due pachinesi, già vecchie conoscenze delle forze dell’ordine, tant’è che uno dei due è pure sorvegliato speciale. Questo, conducente del veicolo (sequestrato dai militari) ha dichiarato di essere titolare di patente ma di averla lasciata a casa. I militari hanno scoperto che la patente gli era stata revocata per carenza di requisiti e lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica per guida senza patente e false attestazioni. Il tunisino è stato denunciato per omessa esibizione di documenti. Un giarratanese, nel frattempo, è stato visitato dai militari con un cane antidroga al seguito. In casa gli hanno trovato uno spinello e 28 semi di cannabis indica. È stato segnalato al Prefetto quale assuntore di stupefacenti.E in ingresso in città è incappato in un posto di controllo dell’Arma un nisseno alla guida della propria autovettura con patente ritirata. Anche per lui denuncia all’Autorità giudiziaria per guida senza patente.

Redazione

2 Commenti

  1. Loredana

    18 marzo 2014 a 11:32

    Secondo me a S.Croce , i posti di blocco dovrebbero essere più assidui,
    ultimamente questi episodi sono in aumento, sarebbe quindi più sicuro fare più posti di blocco.

    Rispondi

  2. santacrocese

    19 marzo 2014 a 11:52

    Si, in effetti a S.Croce ci sono pochissimi posti di blocco e raro vederli, sopratutto all’ingresso di P.Secca.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Hashish nelle tasche del giubbotto: fermato 20enne tunisino a Santa Croce

Controllo ad ampio raggio dei Carabinieri nel territorio di Santa Croce Camerina: nella se…