Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il consigliere comunale Giovanni Puglisi torna all’attacco attraverso 2 interrogazioni presentate al sindaco di Santa Croce. La prima relativa al contenzioso con ditta Mediale. Non soddisfatto delle risposte ottenute nelle precedenti interrogazioni in merito ai rapporti del Comune di Santa Croce con la ditta che gestisce il servizio idrico e fognario, ci riprova e rilancia. A suo avviso, quanto richiesto nelle precedenti interrogazioni non si è dato un adeguato chiarimento in merito ai vari dubbi evidenziati, pertanto chiede e invita il Sig. Sindaco a riferire in Consiglio a quanto ammonta alla data odierna il debito del Comune nei confronti della Ditta Mediale srl e per la gestione della rete idrica e fognaria e per l’ammortamento dell’opera realizzata col progetto di finanza, al fine di potere avere contezza dello stato debitorio e di procedere all’adozione degli atti che salvaguardino i consiglieri da eventuali azioni di rivalsa della ditta stessa per il recupero di quanto preteso. Chiede altresì di riferire circa gli intendimenti o meno dell’ Amministrazione comunale di procedere ad una rescissione anche anticipato del contratto con la Mediale srl per attuare una gestione pubblica del servizio idrico, anche in coerenza con quanto sancito con referendum.

La seconda per saper se, in Sua assenza, opera delega scritta o verbale all’assessore per farsi sostituire da un membro della Giunta Municipale e quali motivi non La inducono a farsi rappresentare dal vicesindaco, peraltro, già in aula in qualità di consigliere comunale. Pertanto la lettura politica della circostanza non può essere altra che Ella non si sente rappresentata dal suo vicesindaco il quale farebbe bene a trarne le dovute considerazioni e rassegnare le dimissioni.

Redazione

Interrogazione sulla Mediale

Interrogazione sulla delega per rappresentanza

2 Commenti

  1. Gianni

    28 marzo 2014 a 23:59

    Si poi in consiglio che fa si ” astiene ” ? Ma abbia almeno un po’ di coerenza e stia zitto.

    Rispondi

  2. santacruciaro

    30 marzo 2014 a 11:43

    quindi dobbiamo tenerci la mediale e pagare l acqua e stare sempre alle regole di chi le detta ce stato un referendum nazionale nel quale si edetto si al acqua pubblica e nn privatizata a me nn me ne frega niente se qualcuno ha interesse a tenere la mediale io voglio che l acqua torni pubblica e il diritto di tutti la ditta mediale deve fare pagare solo i servizi al acqua nn quanto consumi di acqua l acqua e un bene mondiale nn privato

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Frasca: “Tre beni confiscati alla mafia nel patrimonio immobiliare del Comune”

Il Comune di Santa Croce Camerina ha dichiarato la propria disponibilità all’acquisizione …