Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Continua l’attenzione dell’ Amministrazione Comunale per l’edilizia scolastica, con interventi nei vari plessi, di manutenzione ordinaria e straordinaria, per garantire e mantenere in efficienza il patrimonio edilizio esistente. Pertanto sono state prenotate dall’Ufficio Tecnico euro 16.000,00 per lavori vari da effettuare nel plesso “10 aule” durante l’estate, alla chiusura delle scuole. Inoltre, nei giorni scorsi è stato presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Progetto di ristrutturazione della Scuola Media “Psaumide”, il cui costo stimato è di euro 1.300.000,00.

Redazione


9 Commenti

  1. gianni iurato

    12 aprile 2014 a 10:52

    Scusate ma gli fate pure l’articolo su Santacroceweb ? se l’amministrazione comunale non si occupa della manutenzione dei beni del pubblico cosa dovrebbe fare ?. Perchè non facciamo pure un articolo sul netturbino che ogni mattina pulisce la piazza e le strade o sull’impiegata che ha rinnovato la tessera a mia mamma. Tutti lavori fatti in modo STRAORDINARIO .

    Rispondi

  2. Santacrocese

    12 aprile 2014 a 16:37

    Il signor Gianni fraintende la corretta informazione con la pubblicità !

    Rispondi

  3. marco

    12 aprile 2014 a 18:13

    Già al sig. gianni qualcuno gliela aveva detto, e glielo ripetiamo.
    L’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla poco, il saggio parla se interpellato, il fesso parla sempre!!

    Rispondi

  4. Elettra

    13 aprile 2014 a 10:50

    Allora, io direi che prima di ristrutturare le scuole, bisogna ristrutturare gli insegnanti.
    Come possiamo ben vedere tutti i giorni nei vari programmi di cronaca, troviamo tante belle insegnanti frustrate che maltrattano gli allievi, possiamo pienamente dedurre, quindi, che le scuole NON sono affatto un luogo sicuro. E’ assurdo che un genitore, affidando il figlio alle varie insegnanti di scuola, debba venire a conoscenza di questi orrori malati. Le scuole devono essere un luogo sicuro ed educativo.
    Più che ristrutturare, bisognerebbe fare delle selezioni MOLTO RIGIDE per le insegnanti. Certi squallidi episodi, in qualesiesi scuola, NON DOVREBBERO ESISTERE. Come dice sempre Barbara D’Urso, nel suo programma, SI DOVREBBERO METTERE LE TELECAMERE IN TUTTE LE SCUOLE, in modo che i genitori possano stare tranquilli e sicuri.

    Rispondi

  5. Santacrocese

    13 aprile 2014 a 19:02

    La D’ Urso !!?! Pi carità se mai dovesse succedere qualunque fesseria evitate accuratamente di restare vittima del suo salotto…sono di questi giorni altrettanti terrificanti episodi di maltrattamenti da parte del personale addetto negli ospizi per anziani e disabili … La scuola deve essere un luogo sicuro già nella sua struttura che ben vengano le ristrutturazioni che la mettono a norma … Per il resto un genitore attento avrà sempre modo e misura di intervenire opportunamente ( senza dubbio gli ultimi episodi ci fanno stare male e creano un grande senso di sfiducia )evitando la caccia alle streghe e nel rispetto della libertà di insegnamento

    Rispondi

    • Giovannella

      14 aprile 2014 a 07:26

      Mi trovo pienamente d’accordo con la Sig.ra Elettra, purtroppo le scuole non sono più un luogo sicuro , sono diventate molto problematiche sia per quanto riguarda le tasse scolastiche sia per quanto riguarda il corpo docenti , che dovrebbe essere molto più selettivo, fare l’insegnante non è cosa di tutti, bisogna amare per prima cosa i ragazzi e non il proprio stipendio. Se una persona è depressa e malata, deve starsene a casa, non può andare nelle scuole a sfogare la propria malattia cerebrale verso i ragazzi che oltre ad essere istruiti , devono essere amati e tutelati.
      Per quanto riguarda le telecamere, credo sia giusto metterle, anche perchè ste telecamere spuntano sempre dopo che scatta la denuncia dei genitori, se si mettessero, potremmo stare tutti più sicuri. Comunque S.Croce è un paese piccolo e le facce delle insegnanti le conosciamo più o meno tutti, se dovesse esserci qualche insegnante che non ci piace, basta iscrivere i figli nelle sezioni dove ci sono insegnanti più seri. Ma la mia idea, riguardo le scuole d’Italia resta sempre dubbiosa , da quanto si sente nei telegiornali, le scuole sono diventate pessime per via di insegnanti poco professionali.

      Rispondi

  6. Elettra

    14 aprile 2014 a 07:05

    Santacrocese, hai visto che le storie le conosci benissimo anche tu? Anche i centri anziani e i centri disabili NON sono sicuri, visto la follia e la frustrazione della gente che ci lavora. Posso capire la tua opinione verso il programma della D’Urso, ma le storie che racconta fanno parte delle tante notizie di cronaca , dette anche nei vari tg. In un sondaggio è risultato che i maltrattamenti di allievi nelle scuole, dal 2012 a ora è aumentato del 70% in più agli anni passati, ci sono anche insegnanti pedofili che nelle interrogazioni palpano i bambini ( fatti accaduti in diverse scuole d’Italia )Per cui, le scuole NON sono sicure, va ristrutturato il corpo docenti , perchè tra tanti insegnanti, si può nascondere anche l’insegnante malata che scarica sui ragazzi la propria frustrazione,
    io sono dell’idea che le telecamere di sorveglianza nelle scuole debbano essere messe, bidelli e insegnanti che non hanno nulla da nascondere, possono accettare di essere sorvegliati

    Rispondi

  7. pippo

    14 aprile 2014 a 17:17

    Io o fatto il dipendente in diverse ditte.Ditte serie e non. In quelle serie ogni anno si fa la visita di idonietà della salute
    Perchè non esiste una legge anche per i docenti magari con un PSCOLOGO cosa ne pensate

    Rispondi

  8. fabio

    14 aprile 2014 a 17:58

    Si vero, in effetti con tutto quello che si sente dire sulle scuole e gli episodi folli che succedono , si perde la a fiducia verso gli insegnanti e le scuole. Secondo me , visto che si pagano le rate scolastiche, sarebbe più elegante,oltre che opportuno, mettere le telecamere di sorveglianza nelle varie aule delle scuole, perchè è giusto che i genitori che pagano le tasse scolastiche,vengano tutelati.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Cartellone sparisce per la festa, poi riappare:”Perché blackout democratico?”

Ventiquattr’ore per vedere due cartelloni sparire e riapparire in piazza. Quello del grupp…