Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La Libertas Volley Santa Croce, nel campionato femminile di serie D, vince in trasferta contro l’ostica Kasmenea Comiso per 1-3 (26-24; 22-25; 24-26; 17-25) e mette una seria ipoteca sulla salvezza. Una grande vittoria ottenuta con il cuore, quella conquistata dalle ragazze di coach Carlo Guinicelli, che hanno dimostrato un grande attaccamento ai colori sociali e soprattutto hanno messo in campo una grinta tale da sormontare le giovani e promettenti atlete locali. La grande esperienza della Licitra e della Rainieri hanno condotto le giovanissime giocatrici camarinensi alla vittoria, così come i punti sottorete della Cappello e di Simona Gulino sono stati fondamentali. Coach Guinicelli a fine gara era piuttosto soddisfatto della prestazione della sua squadra e i complimenti ricevuti dai dirigenti lo hanno rigenerato e consolidato. “Devo ringraziare e complimentarmi con le ragazze per la bella vittoria ottenuta oggi su un campo difficile – dice Carlo Guinicelli –. Siamo state davvero bravi a rispondere colpo su colpo alle nostre avversarie che avranno sicuramente un futuro florido. Dispiace per l’assenza della loro allenatrice colpita da un grave lutto. Io e la nostra società le siamo molto vicini, sia per l’amicizia che ci lega sia per il rispetto per una collega che in  questi anni ha dimostrato di essere preparata nel suo mestiere. Adesso ci attendono due gare interne consecutive, nelle quali speriamo di conquistare matematicamente la salvezza e festeggiare insieme ai nostri sostenitori”.  La squadra di coach Carlo Guinicelli, ritornerà a giocare fra le mura amiche sabato prossimo contro il Viagrande e sette giorni dopo replicherà contro il fanalino di coda Oratonbosco.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: Kamarina, il derby è una disfatta! L’Arcobaleno Ispica vince 7-0

Crollo casalingo del CS Kamarina che fallisce l’appuntamento più atteso: il derby con l’Ar…