Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

“Non c’è peggior sordo, amministrativamente parlando, di chi non vuol sentire. La riprova l’abbiamo avuta lo scorso 25 aprile quando, approfittando del giorno di festa, abbiamo riaperto le case di villeggiatura ritrovando, negli spazi di aggregazione comune, una indecenza indicibile”. Lo denuncia Gianluca Morando, portavoce di alcuni residenti di Casuzze, con riferimento allo stato di degrado in cui versa la piazzetta che sorge all’incrocio tra via Venezia e via San Marino. “Siamo alle solite – chiarisce Morando – l’Amministrazione comunale retta dal sindaco Franca Iurato, nonostante sulla questione sia stata più volte sollecitata da chi abita in zona, villeggianti che si premurano di corrispondere regolarmente le tasse dovute, quando si tratta di erogare servizi fa sempre registrare delle carenze non da poco. La piazzetta versa in pessimo stato. I giochini per i bambini sono inservibili. Alcune panchine in muratura sono distrutte. La spazzatura esonda. E’ fin troppo evidente che qui, dalla scorsa estate, non è passato nessuno del Comune che abbia avuto un minimo a cuore le sorti di questo sito per non parlare della manutenzione degli spazi circostanti. Siccome a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca, dobbiamo allora dire che il Comune e i consiglieri tutti, di maggioranza e di opposizione, non prendono minimamente in considerazione la suddetta area per il fatto che la stessa, visto che i villeggianti arrivano tutti da fuori Santa Croce, non è valutata come un adeguato bacino elettorale? Noi, ovviamente, speriamo di sbagliarci ma non possiamo fare a meno di tornare a sollecitare il Comune affinché intervenga magari per eliminare, intanto, la sporcizia considerato che ora ci sarà l’altro banco di prova, quello del 1° maggio. E’ davvero impresentabile una piazza tenuta in questo modo. Basta poco ma è chiaro che neppure questo poco è in grado, per il momento, di essere garantito dall’Amministrazione comunale”.

Redazione

3 Commenti

  1. fabio

    29 aprile 2014 a 13:58

    Vedendo questo porcile, mi sembra ovvio e scontato non portare voti.

    Rispondi

  2. ...

    29 aprile 2014 a 14:00

    Che schifo!!!

    Rispondi

  3. Gianni

    1 maggio 2014 a 11:33

    Sono solito fare jogging nello stradale che da Punta Secca porta fino a Casuzze. Ebbene, se dovessi fare una tesi di laurea o anchedi diploma riguardante l’abusivismo edilizio in tutti i sensi , avrei in quei luoghi tutti gli spunti possibili ed immaginabili, dalla cosa più banale fino alla costruzione SOPRA gli scavi archeologici. (personalmente io manderei in giudizio tutti coloro che hanno reso possibile questo scempio e cioè amministratori , tecnici comunali , forze di vigililanza ecc.)Tutto ciò comporta, specie nei mesi estivi , dei forti disagi per i motivi che potete facilmente immaginare. Avete ragione a chiedere più attenzione da parte del comune , però da parte vostra ci vuole più collaborazione.(ad esempio non riempite i cassonetti con le erbacce dei vostri giardini o con elettrodomestici da rottamare).

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

L’annuncio del sindaco: “Sabato 30 settembre la Notte Bianca a S.Croce”

Santa Croce Camerina si appresta a vivere la prima Notte Bianca della sua storia: sabato d…