Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La sezione di Ragusa dell’AIA (Associazione Italiana Arbitri) istituita nel 1944, ha celebrato venerdì settant’anni di attività. L’importante evento ha riunito tutti gli associati della sezione presso la suggestiva location di “Poggio Del Sole Resort” dove,  all’insegna del piacere e della tranquillità, è stato festeggiato con i dovuti oneri il 70°anniversario dalla fondazione. A fare da perfetto padrone di casa il presidente Andrea Battaglia che ha accolto i tanti ospiti, tra i quali alcuni rappresentanti dei vertici nazionali e regionali della categoria. In occasione dell’importante ricorrenza, la prestigiosa presenza del presidente nazionale AIA Marcello Nicchi, del vice presidente nazionale del C.O.N.I Giorgio Scarso e ovviamente del presidente del CRA Sicilia Giuseppe Raciti e del suo vice Armando Salvaggio. Il cerimoniale si è aperto con un emozionante video sui settant’anni di attività della Sezione Ragusa, in cui erano riportate immagini storiche e recenti che sono valse più di qualsiasi parola, suscitando forti emozioni tra i presenti e un applauso finale di sentito apprezzamento. Ad aprire gli interventi il vice presidente nazionale C.O.N.I Giorgio Scarso il quale definisce gli arbitri “figure dotate di autorevolezza e non di autoritarismo che, in qualità di operatori di giustizia – come sono stati designati dal Vescovo Mons. Paolo Urso – sono chiamati a scegliere con equilibrio e onestà”. A seguire, tra i diversi interventi fuori programma, quello del presidente del CRA Sicilia che lancia un grosso augurio a tutti gli associati della sezione, invitando i giovani a diffondere “valori, preparazione e intelligenza” all’esterno, avvalendosi di quella giusta “presunzione” che aiuta a crescere professionalmente . Presenti all’evento il primo cittadino di Ragusa Federico Piccitto e in rappresentanza del comune di Santa Croce Camerina  Luca Agnello, consigliere comunale e allo stesso tempo arbitro della sezione di Ragusa. La festa è stata onorata anche dell’emozionante presenza di Arancio Ottavio, ex presidente di Sezione, ricordato con affetto per l’amore che trasmetteva ai suoi ragazzi. In chiusura, l’intervento del presidente nazionale dell’AIA Marcello Nicchi che, dopo essersi congratulato per i risultati sin’ora raggiunti, ricorda a tutta la platea quanto fondamentale sia la missione dell’arbitro nella diffusione  di regole e cultura all’interno del mondo del calcio. Dichiarando, inoltre, il suo impegno attivo nella lotta contro la violenza sugli arbitri ed esprimendo il suo orgoglio per le 1800 figure femminili nell’AIA – tra cui Martina Bovini nella sezione Ragusa – che riescono a farsi rispettare in campo con quella gentilezza intrinseca in loro. L’evento si è concluso con la premiazione al miglior osservatore Mario Ingallina e agli arbitri Stefano Frasca e Alessandro Firera. Al termine della celebrazione una cena di gala ha concluso un’indimenticabile serata per amici e colleghi della sezione Ragusa Sicilia.

Doriana Dipasquale

Fotogallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Maltempo, serre divelte e allagamenti. L’invito del sindaco: “Segnalate i danni”

L’ondata di maltempo che ha colpito domenica 24 settembre tutto il territorio di Santa Cro…