Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nuovo direttivo per la sezione Ascom di Santa Croce Camerina. E’ stata l’assemblea degli associati a rinnovarlo con riferimento al prossimo triennio. Il nuovo presidente è Vitaliano Pollari che sarà affiancato dal vice Ezio De Simone. Componenti dell’organismo direttivo sono: Carmelo Giudice, Ferdinando Occhipinti, Carmelo Pisana, Orazio Cordova, Franco Iacono e Saverio Mandarà. La nomina dei vertici è avvenuta alla presenza del presidente provinciale Confcommercio Sergio Magro, del vicepresidente provinciale Enzo Buscemi e del direttore provinciale Emanuele Brugaletta. “Ritengo di essere un presidente giovane, che vuole spendersi al meglio in questa nuova avventura – dice Pollari – e assieme a me ci sarà il vice De Simone che, allo stesso modo, è animato da grande entusiasmo. Abbiamo le idee chiare su come muoverci assieme ai componenti del direttivo che rappresentano uno spaccato quanto più fedele possibile del settore del commercio presente nella nostra cittadina. Tra i primi passi che compiremo ci sarà quello di chiedere all’Amministrazione comunale la disponibilità di un locale per potere avere finalmente una sede su cui contare. Stiamo, poi, cercando di portare avanti un discorso quanto più articolato possibile con riferimento alla stesura di un elenco di strutture ricettive interessate ad essere promosse attraverso un portale che l’Amministrazione comunale sta creando. Inoltre, cercheremo di valutare quali i servizi da erogare con sempre maggiore attenzione agli associati perché soltanto attraverso l’unione si può produrre qualche atto concreto a vantaggio degli operatori commerciali in questo momento così complesso”. Il presidente provinciale Confcommercio, nell’augurare buon lavoro a Pollari e a tutti i componenti del direttivo, a nome della Giunta iblea, sottolinea come “il neopresidente sembra avere le idee già chiare sui percorsi da compiere. E questo è un bene – aggiunge Magro – perché in una fase del genere è essenziale sapere già come muoversi e cercare di sfruttare al meglio il fattore della coesione e dell’aggregazione. Sono certo che la sezione Ascom di Santa Croce farà un buon lavoro in questa direzione”.

Redazione

(Nella foto in alto Buscemi, Brugaletta, Pollari, De Simone, Magro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Un tesoro riappare dall’antichità: le ruspe ripuliscono la fontana San Martino

Da oggi, grazie al lavoro infaticabile e volontario dell’associazione Arcana e della ditta…