Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop
Quando le associazioni locali uniscono i mezzi necessari e la volontà giusta, con l’obiettivo dell’interesse collettivo, si riesce a prestare un valido servizio al proprio Territorio. Seguendo questa premessa, il Rotaract Club di Comiso è lieto invitare la cittadinanza all’inaugurazione delle Aree Verdi presenti dinnanzi l’Aeroporto Civile di Comiso Pio La Torre. L’incontro si terrà proprio nell’area antistante i terminal dell’aerostazione, domenica 22 giugno 2014 alle ore 12:00. L’iniziativa è stata pensata in seguito alla diffusione del Progetto Distrettuale Rotaract “VerdeCittà” e promosso da tutti i rotaract club service siciliani con l’obiettivo specifico di riqualificare delle aree di risulta destinate al verde urbano che versano in uno stato di degrado o semplicemente incolte, convertendole in siti d’eccellenza e migliorando di conseguenza l’immagine turistico-ambientale del luogo. Già in più di 40 comuni siciliani il Distretto Rotaract 2110 Sicilia-Malta, attraverso i suoi club service ad esso afferenti, è riuscito a sostenere questo progetto e, soltanto grazie alla sua organizzazione capillare ed al coinvolgimento dei club, si è riusciti a riconvertire molte aree degradate a verde. Nella cittadina comisana il progetto in questione è stato pensato, poi proposto ed approvato di concerto con So.a.Co ed Amministrazione Comunale, dal Rotaract Club di Comiso. L’Architetto Paesaggista Claudio Coltello, Presidente in corso del club assieme ai soci tutti, ha mosso un attento lavoro di animazione territoriale, proponendo il “VerdeCittà” come progetto di sviluppo per l’Aeroporto di Comiso, considerando questo la principale porta di accesso turistico del Sud-Est Sicilia. Si dimostrerà che, attraverso la spinta che parte dai giovani unita al sostegno di un club service estraneo ad obiettivi di profitto e promotore di iniziative a valenza sociale, si è riusciti a stimolare l’unione condivisa per un’iniziativa di sviluppo locale, trovando quella forza necessaria a produrre risultati lodevoli per il territorio e per la collettività in esso ricompresa. Il progetto ha infatti coinvolto più parti sociali, tra cui: aziende del comparto agricolo e commerciale locale, associazioni culturali e società di gestione di servizi turistici, oltre autorità civili e la So.a.Co per la concessione delle autorizzazioni necessarie all’espletamento dei lavori.
Giorno 22 mattina saranno quindi inaugurate le tre aree verdi da progetto studiate e sempre dinnanzi al terminal aeroportuale, sarà data spiegazione delle fasi dell’opera realizzata. Verrà quindi scoperta la Stele grafica che oltre a raffigurare nelle sue parti il progetto, costituirà il simbolo di riferimento per il cittadino ed il turista attento alla cultura del verde urbano, donando luce alle specie vegetali appositamente scelte ed istallate per la loro collocazione mediterranea.
Arch. Claudio Coltello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Un tesoro riappare dall’antichità: le ruspe ripuliscono la fontana San Martino

Da oggi, grazie al lavoro infaticabile e volontario dell’associazione Arcana e della ditta…