Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Quando Punta Secca diventa percorso eno-gastronomico, allora è necessario far tappa da “mpa nzulu”, per poter degustare pane casareccio, focacce con broccoli, ma anche con pomodoro capuliatu, patate e prezzemolo, patate e salsiccia, spinaci e uva passa. E poi assaporare la tradizione santacrocese nei famosi “testi i turchi” con ricotta, salsiccia, formaggio e prezzemolo. Infine pizze ed arancini multi-gusto con il profumo e il sapore della tradizione siciliana.

Redazione

2 Commenti

  1. Salvatore

    25 giugno 2014 a 11:34

    Un consiglio………l’ arancino con il “Capuliatu”

    Rispondi

  2. TANO IL GERMANICO.

    28 giugno 2014 a 12:27

    .MMMM BUONU

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa Ibla, al Donnafugata una mostra sulle amanti di Rossini, Bellini e Verdi

Tre grandi teatri italiani “racchiusi” all’interno di uno dei teatri più piccoli al mondo …