2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Il Grande Fratello spia Punta Secca: ecco la telecamera che servirà per multare chi non rispetta la ztl

3 108

Gli occhi delle telecamere puntati sull’ingresso della Zona a traffico limitato di Punta Secca. I furbi sono avvisati: per loro sono in arrivo tempi duri, il Grande Fratello non si farà sfuggire gli automobilisti indisciplinati. Chi accede a Punta Secca da lunedì 30 giugno 2014 senza esporre il pass riservato ai residenti e commercianti, o lo fa in orari non consentiti, sarà filmato, fotografato e multato dalle telecamere comunali. Interfacciandosi con il sistema di sanzionamento utilizzato dal comando della polizia municipale di Santa Croce Camerina. Ora si provvederà all’emissione dei permessi per gli aventi diritto. Tutto questo per razionalizzare deroghe e connessioni. Con l’entrata in funzione del nuovo sistema di controllo, del cosiddetto “Grande Fratello” della ZTL, ci saranno sicuramente meno traffico e più sicurezza. Ma sicuramente non mancheranno le polemiche da parte degli operatori turistici e dei commercianti del posto. Per il momento i congegni sono stati soltanto posizionati e sono ancora in fase di collaudo.  Solo allora le telecamere potranno cominciare a svolgere la loro funzione: preservare, a suon di verbali, l’integrità della Ztl.

Redazione

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
3 Commenti
  1. Gilda Mon Amour dice

    Sono della ferma idea che ci sono cose MOLTO ma MOLTO più utili da fare e da sistemare. Ma come sempre, l’amministrazione di S.Croce, si occupa delle cose più inutili

  2. MICO dice

    Scusate ma si pagano 5 € per entrare o c’è l’ingresso libero?

  3. Stefano dice

    Ci saranno introiti grazie a questo investimento, ripagherà in fretta i costi dell’impianto, permetterà di impiegare in modo utile gli ufficiali in servizio e donerà maggior decoro al borgo. Ė un investimento intelligente sul turismo e ritengo che i commercianti della zona interessata non potranno che trarne vantaggio.
    So che non tutti la pensano come me, rispetto ovviamente ogni opinione.

    Stefano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.