Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

E’ proprio dell’essere umano essere celebrativo. Celebriamo infatti avvenimenti vari attraverso le feste, i giochi, gli eventi di vario genere e varia natura, ma onoriamo inoltre la natura, gli eroi e dalle nostre parti pure gli attori famosi. Ma non ci limitiamo ai canti, alle poesie e ‘osiamo’ anche mostrare opere d’arte, le statue nel nostro caso, forse nell’intento (per la serie finché c’ è vita c’è  speranza!) di ri-celebrare le opere d’arte con canzoni e poemi. Pur di celebrare insomma manteniamo attivo un circuito insolito tra il vizioso e il virtuoso. La statua, una delle massime espressioni artistiche, è un’opera di scultura e, nella sua composizione, esprime la solennità e la maestosità del personaggio celebre e rappresenta un insolito Luca Zingaretti in ferro in versione vacanziera. Il commissario Montalbano della serie tv che ha reso celebre questi luoghi si presenta avvolto, per metà, in un telo bagno e nasconde il suo sguardo sotto un paio di occhiali da sole e con un calice di spumante tra le dita della mano destra. Realizzata interamente in ferro dal fabbro Nino Barone, fa gli onori di casa – potremmo dire  – e attende da ieri i turisti al parcheggio di ingresso della frazione balneare di Punta Secca, per una foto ricordo, piuttosto originale, senza dimenticare che sono stati necessari due anni di intenso e appassionato lavoro artigianale. Sponsor ufficiale dell’ iniziativa è stata la Banca Agricola Popolare di Ragusa che ha sostenuto parte degli oneri. Sarebbe curioso sapere cosa ne pensa dell’opera il diretto interessato Luca Zingaretti e se aveva previsto che la gloria e l’ onore di cui gode, attraverso l’ interpretazione del commissario più famoso di Italia, fossero così  commemorati.

Giusy Zisa

43 Commenti

  1. fabio

    18 luglio 2014 a 13:20

    Vi conviene toglierla, per evitare figuracce se dovessero vederla gli attori della fiction.
    Che esagerazione , vergogna!!

    Rispondi

  2. cittadina delusa

    18 luglio 2014 a 13:27

    Statua allucinante e di cattivo gusto!! Trovo vergognoso ridicolizzare sia l’attore stesso che gli abitanti di P.Secca. Troppa esagerazione che diventa anche bizzarra e vergognosa!!!

    Rispondi

  3. Lo zio

    18 luglio 2014 a 13:51

    Giornalisti… questa volta manca il nome dell’artista e chi ha commissionato l’opera!
    Scopritelo, intervistateli e poi, potremo commentare.

    Rispondi

  4. Stefano

    18 luglio 2014 a 19:41

    Che schifezza, due fiori no?

    Rispondi

  5. Ludovica

    18 luglio 2014 a 19:57

    Premesso che non sono una critica d’arte , ma due paroline vorrei esprimerle.
    Solitamente le statue si fanno in onore dei grandi poeti, scrittori, eroi i guerra , santi, papi e quant’altro. ovviamente che sono morti. Fare una statua ad un attore di una fiction e vivo, la trovo sinceramente di cattivo gusto.
    Da un paio di giorni, a questa parte, a P.Secca pare sia sparito il barlume della ragione!!!

    Rispondi

  6. Valentina

    19 luglio 2014 a 00:09

    I fiori certo Stefano ci hanno già pensato con 2 fioriere da 11 mila euro.ma finitela dai

    Rispondi

    • Stefano

      24 luglio 2014 a 00:32

      Valentina, esistono fioriere da 50 euro…

      Rispondi

  7. anibas ozzius

    19 luglio 2014 a 00:25

    Kissa na mmancava!!!!
    Non so se immaginare con vergogna o goliardia lo sguardo attonito del turista che osserva la statua e pensa nel proprio dialetto :”kisti su misi mali!”..oppure è Peggio immaginarlo con la macchina fotografica pronto per un selfie!!!!!?!

    Rispondi

  8. Marco

    19 luglio 2014 a 02:31

    Se arriva la notizia a Lica a Roma e sono sicuro che ben presto gli arrivera’ se non gia’ ci sará da ridere, in quanto lui essendo molto superstizioso fará una guerra perché un detto dice che a chi fanno le statue da vivo ben presto………..in modo naturale………………..ahahahahahahahaha povero Luca, scherziamoci su , ma fa davvero schifo , montalbano in gonnella , ma poi che brinda

    Rispondi

  9. lorenza zisa

    19 luglio 2014 a 06:18

    Io invece la trovo interessante e penso sia un omaggio doveroso al personaggio Montalbano, non tanto a Zingaretti. Per una borgata e una città che hanno visto crescere l’attenzione dei media, grazie in particolare allo sceneggiato del commissario, mi sembra il minimo. Certo, poi possiamo discutere se il comune poteva spendere questi soldi diversamente, ma questo è un altro discorso

    Rispondi

  10. Gianluca

    19 luglio 2014 a 07:52

    A P.Secca si è completamente perso il senso della ragione!!! Non è mia intenzione offendere nessuno, ma la trovo una statua di cattivo gusto e posizionata senza alcuna motivazione. Spero e mi auguro che venga rimossa al più presto.

    Rispondi

  11. Pinuccia

    19 luglio 2014 a 08:06

    Ma l’amministrazione comunale, con quale criterio ha fatto esporre quella statua? Provo una forte vergogna nel passare per strada, vedere la statua e sentire tutti i commenti della gente che se la ridono e borbottano “chisti su pazzi”.
    Spero che qualcuno dell’amministrazione, dotato di buon senso, intervenga e la tolga.

    Rispondi

  12. Maurizio Fidone

    19 luglio 2014 a 18:12

    È un’opera intensamente celebrativa, a omaggiare non tanto l’attore quanto il personaggio creato dalla magica penna di Camilleri e magistralmente interpretato nella fiction del regista Alberto Sironi.
    È chiaro che, se avessimo trovato una replica delle sembianze dell’attore, la statua non avrebbe avuto titolo per essere definita opera d’arte.
    Mi rifiuto di credere che i diretti interessati possano non gradire un così eccelso omaggio.
    E con mia grande sorpresa, la statua riesce a guardare negli occhi, distinguendoli, quelli che non riescono a fare altro che disprezzare e criticare da quelli che amano tutto ciò che contribuisce a magnificare Punta Secca.
    Complimenti all’artista, alla B.A.P.R. e all’Amministrazione.

    Rispondi

    • bruna

      22 luglio 2014 a 11:28

      Ehm…veramente il Montalbano creato da Camileri non somiglia per nulla a questa statua, prima di tutto perchè è descritto con un cuoio capelluto folto e non a “tutto tondo” come invece è Zingaretti. Leggere per credere. Dunque, la statua non ha titolo per essere definita ad opera d’arte. Se poi vogliamo parlare di arte, credo sia importante contestualizzare l’opera quando si pone in loco, in questo caso non credo non sia stato fatto; il piccolo borgo di punta secca è caratteristico per la sua piccola piazza, il faro e le spiagge, aggiungere un tocco “ferreo” non si accorda con il circostante, quindi all’assessore al decoro pubblico chiederei di restituire la statua e devolvere i soldi in occasioni ricreative per la zona, più apprezzate sicuramente, oltre che dai turisti, anche dai villeggianti.

      Rispondi

      • Maurizio Fidone

        23 luglio 2014 a 08:49

        … “non credo non sia stato fatto” … quindi, considerato che due negazioni nella stessa frase affermano, ti trovi d’accordo con me, cara Bruna!

        Rispondi

  13. Stefania occhipinti

    20 luglio 2014 a 13:51

    Nn ci sono parole……. Si parla di fioriere statue occhio del grande fratello ……. E tant altro !!!!c e gente ke ha bisogno di un lavoro famiglie disagiate , ke con fatica vanno avanti!!!! Sono daccordo a rendere posti piu belli , ma come si dice :{ u magnu arrumpa u cupierciu} { cu tuttu e ku nenti}……..

    Rispondi

  14. turi

    21 luglio 2014 a 09:33

    Effettivamente non perdiamo occasione per renderci ridicoli. E c’è pure chi difende “L’OPERA”, sarà forse di parte?

    Rispondi

  15. SICILIA AL NORD

    21 luglio 2014 a 13:28

    Vorrei esprimere un mio modestissimo pensiero al riguardo.
    Premettiamo il fatto che l’opera è stata donata, quindi, BASTAAAAAAAAAAAAA con le solite retoriche sul lavoro, famiglie disperate, che rispetto e che mi ferisce molto sapere.
    Ma in questo caso, mi spiegate cosa c’entra????
    Vorrei semplicemente dire che purtroppo noi siamo solo bravi a criticare!!!!!!!!!
    Al nord anche se espongono un fiore secco, sono tutti li a guardarlo a omeggiarlo, niatri………no!!!!!!!!!
    Critiche, offese pesanti a chiunque e in ogni dove.!
    Ma vedete il lato positivo delle cose!!!!!!
    Questa statua, magari a voi non piace ma i turisti la troverranno interessante, e verrano solo per la curiosità di vederla!!!!!
    Valorizziamo quello che abbiamo, non disprezzate la vostra terra!
    Più turismo, vuol dire più opportunità di lavoro per i ragazzi, che purtroppo non trovano lavoro!
    Meditate gente e pensate positivo……..e divertiti è estate!
    P.S. per le fioriere magari ci fosse più verde, ringraziate invece la precedente Amministrazione che ha tolto gli alberi secolari, in centro per costruire delle schifezze colossali, vergognose!
    Vi auguro il meglio

    Rispondi

  16. Emanuela

    21 luglio 2014 a 13:48

    E’ essenzialmente ridicola e inadeguata !
    Sarebbe stata senza dubbio più caratteristica per Punta Secca la scultura di un qualche soggetto che abbia a che fare con il mare/il porto/la pesca; perchè sostanzialmente Punta Secca questo è, e non “Montalbano”, per quanto sia piacevole la serie televisiva ed anche il protagonista.
    Peraltro senza nulla togliere alla creatività dell'”artista” che si può apprezzare o meno, sarei proprio curiosa di conoscere i gusti artistico/culturali dei membri della commissione comunale incaricata per tali scelte !

    Rispondi

  17. [email protected]

    21 luglio 2014 a 14:26

    agghiacciante, va bene la statua,ma di artisti migliori a Ragusa ce n’è a bizzeffe!

    Rispondi

  18. Antonio

    21 luglio 2014 a 14:33

    Non sapete più cosa mettere , pur di rendere ridicola P.Secca ,
    perchè in fin dei conti , P.Secca è diventata ridicola!!!!!

    Rispondi

  19. Giuseppe

    21 luglio 2014 a 15:04

    semplicemente… inquietante….

    Rispondi

  20. commerciante

    21 luglio 2014 a 23:15

    sara’ la statua con piu’ selfie d’Italia…. aspettate Agosto, poi la smetterete di dire cavolate, ma come si puo’ denigrare un’opera cosi’ fantastica, ma vi rendete conto i lavoro svolto dalla persona per farla? le nottate passate a pensare come forgiarla, smettetela e anzi iniziate a fotografarvi con l’opera D’arte, perchè e’ un’opera fatta da un concittadino e magari quelli che abitano in N.J. la vorranno la, elogiamo il lavoro fatto ……………………..w la statua che poi statua non è !!!

    Rispondi

    • SICILIA AL NORD

      22 luglio 2014 a 09:17

      D’accordissimo!!!!!!!
      Poi vorrei aggiungere una precisazione magari per alcuni sbagliata.
      Vi ricordo che P. secca è MONTABANO, sono i romanzi di Camilleri, sono le storie narrate dal grande scrittore.
      io vivo a P. Secca da ben 38 anni, la mia amata P.Secca, era un piccolo borgo di pescatori “sconosciuto” a molti.
      Oggi ovunque vai non c’è una persona che non incontro al nord e non solo, anche all’estero, che grazie alla ficotione, ai libri, ai luoghi descritti da Camilleri, non si è già innamaorato primma ancora di venire giù
      E allora, pensate al futuro, andate oltre, la Sicilia è tra le terre più belle d’Italia, lo dice una che lavora fuori e che fa la differenza, ma non come molti usano fare, in negativo, no……in modo ASSOLUTAMENTE POSITIVO!!!
      Cari siciliani, quello che voi trovate qui non lo troverete da nessuna parte!
      E allora vi invito, sopratutto ai giovani, fate impresa!!!, sfrutate questo momento d’oro, è un mio modesto consiglio.
      Non sarete costretti a lasciare la vostera terra per vivere da “stranieri” al nord!
      Buona giornata

      Rispondi

    • bruna

      22 luglio 2014 a 11:35

      ma che vuol dire? siccome l’opera è fatta da un concittadino deve piacere per forza? ma per carità! e poi gli abitanti di N.J. ( a proposito, sarebbe?!) che vogliono un ricordino di montalbano, ne trovano a bizzeffe nei negozi di souvenir, anche se non credo che la serie sia sbarcata oltreoceano. e poi basta con ste sculture messe a cavolo in giro per la provincia, non è che se ti regalano qualcosa la devi esporre per forza! un po’ di buon gusto, cose mirate al nostro turismo e allo stile cittadino non guasterebbe. siamo o non siamo la città barocca?! ti immagini a Noto o nel suo litorale roba così?! no, solo noi. sicuramente vincitori del cattivo gusto.

      Rispondi

  21. Sofia

    22 luglio 2014 a 07:52

    Ma di quale turismo parlate?? Il turismo di 2 fioriere e una statua??
    Ma per favore dai, siate seri. A S.Croce ci sono tutte le strade piene di fossi e tutte malconce , idem a P.Secca. Altro che turismo…Sistemate le strade, invece di pensare a queste scemenze ridicole!!!!

    Rispondi

  22. SICILIA AL NORD

    22 luglio 2014 a 09:19

    P.S. SCUSATE GLI ERRORI!!!!!!!…PARDON

    Rispondi

  23. Lucia Caprara

    22 luglio 2014 a 11:10

    Adesso tutti si sentono grandi critici d’arte. Apprezzatene il sacrificio, l’impegno di un concittadino che ha voluto donare il frutto di una sua passione all’ intera città. Per carità, ognuno ha i suoi gusti, ma c’è modo e modo per manifestare dissenso. La gente già comincia a farsi le foto, a prescindere che la gradisca o no, solo per il piacere del ricordo.

    Rispondi

    • SICILIA AL NORD

      22 luglio 2014 a 16:46

      Invece di parlare della statua, ecco, parlate all’Amministrazione delle strade, dei servizi, sicuramente di qualsosa di utile di cui lamentarsi!
      E come dice la sig.ra di cui sopra, smettetela di offendere un cittadino che con sacrificio e GRATIS!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!…ha DONATOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO l’opera!
      E’ una questione di rispetto verso gli altri.RISPETTO!!!!!! CI VUOLE RISPETTO!!!!!!!
      Non vi piace, basta!
      Lamentatevi di tutto il resto, e ce ne sono cose da segnalare ai nostri amministratori, fatelo, penso che la società risponderà in coro!
      Grazie per l’attenzione

      Rispondi

  24. Claudio Castilletti

    23 luglio 2014 a 07:08

    Titolo dell’opera: ON THE ROAD AGAIN…

    Rispondi

  25. Stefania

    23 luglio 2014 a 07:38

    Che schifezza

    Rispondi

  26. Ciccio

    23 luglio 2014 a 11:10

    Smettiamola di dire che è stata fatta gratis perché c’è il contributo della bapr e poi se anche fosse il fatto che sia gratis non significa che debba essere per forza messa in mostra, facciamo una figura ridicola davanti a tutte le persone che arrivano da fuori, il mal gusto è lampante! Non per offendere nessuno ma ci si dovrebbe rendere conto quanto appariamo ridicoli agli occhi dei turisti!
    E questo vale anche per l’altra oscenità posta nella rotonda di Santa croce all’uscita per punta secca

    Rispondi

  27. GIUSEPPE

    23 luglio 2014 a 12:01

    E’ un ridicolo insulto alla cittadinanza.Non c’è mai limite alla stupidità umana.

    Rispondi

    • concordo..

      23 luglio 2014 a 13:06

      infatti..non c’è mai limite alla stupidità..

      Rispondi

  28. antonio

    23 luglio 2014 a 12:20

    Che la statua possa piacere o non piacere, è un gusto MOLTO soggettivo.
    Io sinceramente, ho sentito molti giudizi negativi sia per via della statua, sia per la totale assenza di somiglianza a Zingaretti. Anzitutto, prima di esporla, bisognava avere il consenso dell’attore. E poi, diciamocelo, siamo diventati ridicoli,
    non vi rendete conto che chi passa da li , non perde occasione di fare foto , criticare e poi divertirsi a schifarla su fb??
    E’ Vergognoso , siamo diventati gli zimbelli della Sicilia , non neghiamo l’evidenza.
    Tutti coloro che fanno le foto alla statua è per pura presa in giro!!!!
    L’hanno capito anche i muri

    Rispondi

  29. l'importante che se ne parli

    23 luglio 2014 a 13:22

    nel bene o nel male l’importante che se ne parli..potrebbe essere una nuova attrazione.io da cittadino non mi sento né preso in giro né insultato.. faccio i miei complimenti per questa opera e per le altre..!!

    proporrei, a tutti coloro provano vergogna, disprezzo, offesa, di instaurare un banchetto per fare una raccolta firme per la rimozione..;-)!!

    Rispondi

  30. Gas Di Caro

    23 luglio 2014 a 19:36

    Se nessuno la vuole, io me la prendo.
    Andra bene nel mio giradino, puo fare di porta scenere o di scacia usceli.

    Rispondi

  31. frank

    24 luglio 2014 a 13:10

    fate una statua?molto bene ma ditemi una cosa,ditemi chi è stato l’artista che la fatta che gli vorrei dire due cose.Primo è senza anima,secondo se vuoi fare un opera del genere abbi il buon senso di dare una somiglianza di immaggine al personaggio di montalbano è nn lo fare nudo un commisario sta in giacca camicia sgualcita è cravatta disfatta visto che a mille cose a cui pensare è no che melo fai col calice è il telo da mare asino sei ecco che cosa sei emozione ed espressività zero telo dice chi la scultura la fà è la esprime per una causa giusta.Questa più che altro mi sembra ridicolizzare un personaggio di camilleri vergognati

    Rispondi

    • Lucia Caprara

      25 luglio 2014 a 04:38

      Se lui forse non avrà grande dimestichezza con l’arte, tu di sicuro con la grammatica invece c’hai fatto a pugni. Prima fai pace con la sintassi e poi mettiti con mani, testa ed educazione davanti a una tastiera. Ciao Michelangelo della Crusca

      Rispondi

      • SICILIA AL NORD

        30 luglio 2014 a 09:22

        Grande!

        Rispondi

  32. Spirito

    25 luglio 2014 a 22:43

    Io vedo parlare qua molti pseudo-esperti d’arte,probabilmente hanno forgiato la propria cultura artistica visitando una moltitudine di musei in giro per il mondo,studiando e approfondendo su testi specializzati oppure,come probabile,si ergono a profondi conoscitori d’arte perché hanno guardato qualche puntata speciale su vojager sui misteri del Louvre…
    Rimango allibito,leggendo i commenti di molti che riversano il proprio disprezzo su un opera che deve essere prima capita per essere giudicata,deve essere osservata per quello che esprime e non solo per quello che è,ma d’altronde,per molte persone arte vuol dire solo “La primavera” di Botticelli,probabilmente osservando
    “L’origine del mondo” di Gustave Courbet,partirebbero subito sputando veleno,dicendo che quella non è arte ma spazzatura,inveendo contro l’artista che abbia mai potuto concepire una simile schifezza;questo perché,quando non si capisce un’opera,quando non si riesce a coglierne il significato che l’artista ha cercato di fare arrivare a noi attraverso esso,si insulta,si denigra,si offende,tutto questo per ignoranza,perché se noi non capiamo un qualcosa,quel qualcosa deve avere per forza un qualcosa di sbagliato,di “fuori posto”.
    Tornando all’opera di cui si fa oggetto,io non conosco l’artista,ma nella sua opera colgo la passione e riconosco il talento che ha riversato nel proprio progetto,avverto l’entusiasmo di un qualcuno che ha cercato di omaggiare la propria terra ed uno dei suoi personaggi più famosi attraverso la propria visione,che può essere pure non capita per carità,ma che non per questo deve essere denigrata,e solo per mera ignoranza.
    In definitiva,consiglio alla maggior parte dei soloni qui presenti a farsi un esame di coscienza e a cercare di cogliere il significato intrinseco dell’opera;all’artista infine vorrei lasciare un omaggio e un messaggio;quello che si,il suo messaggio è arrivato,e lo sprono ad andare avanti,con passione e costanza,e lo prego di continuare a provare a produrre emozioni attraverso le proprie opere,perché,queste emozioni,a me sono giunte,forti e chiare,grandissimi complimenti!

    Rispondi

  33. Maurizio Fidone

    26 luglio 2014 a 09:55

    Concordo pienamente, Spirito, e aggiungo che nel tuo scritto hai infuso la stessa passione del meraviglioso Artista Barone!
    Le tue parole riescono a eclissare tutte le insulse cattiverie sull’opera e sull’Amministrazione.
    I miei complimenti vanno pure a te.

    Rispondi

  34. Giovannella

    26 luglio 2014 a 15:54

    E’ un’opera d’arte. Esponetela al Louvre a Parigi.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Torna la Ciclolonga della Solidarietà: domenica alle 8.30 scatta Pedalavis

Pronti… VIA!!! Anche quest’anno è arrivato il tanto atteso appuntamento con “Pedalavis”, l…