Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Non è una novità vedere tanta gente all’ufficio postale di Santa Croce Camerina. Anche stamane lunghe file e lamentele, tant’è vero che sono pure intervenuti i carabinieri per sedare gli animi: “Due soli sportelli per un utenza di un paese di più di 10.000 abitanti? Siamo tutti convinti che siano pochi” spiegano i cittadini, anche oggi impegnati in lunghe attese. E a chi ha osato lamentarsi, la risposta – sempre uguale – non è tardata ad arrivare: “Ecco un modulo per la segnalazione di disservizi”. Ma quella segnalazione di protesta, una volta inoltrata, arriva alla direzione centrale. E così, come succede ormai da anni, non cambia mai nulla. Il cittadino cosi rimane vessato due volte: per il tempo e per il denaro.

Salvatore Mandarà

6 Commenti

  1. Loredana

    5 agosto 2014 a 16:21

    Io vado sempre e solo alla posta di Marina e mi trovo benissimo!!
    C’è poca fila e ci sono sempre impiegati cordiali e gentili,
    gentilezza che a S.Croce, NON esiste!!!!!!!!

    Rispondi

  2. santacruciaro

    5 agosto 2014 a 19:12

    questa storia si ripete sempre non sarebbe ora di sostituire i dipendenti lumaca con gente piu volenterosa ? e troppo pesante aspettare ore perchè sono lenti o si alzano di continuo o se ne vanno a fotocopiare per perdere tempo o chiudere lo sportello con 30 persone in fila non credo sia una cosa accettabile speriamo che qualcuno di competente faccia qualcosa veramente

    Rispondi

  3. rosario pluchino

    6 agosto 2014 a 02:03

    Caro Salvatore , la questione non è nuova e io sono uno di quelli che a quelle file non riesce ad abituarsi.
    Viceversa è un problema nuovo per chi per alcune poco nobili incombenze manda altri , disposti a fare interminabili file .
    L’utenza dell’ufficio postale del nostro paese non è costituita solo dai diecimila abitanti ma anche da chi non è ufficialmente censito( da coloro che per motivi di lavoro o vacanzieri che frequentano il nostro territorio per non dire dei numerosi clandestini che , piaccia o no , ci sono ).

    Chiarisco : visto che ormai per evitare la fila numerosi santacruciari vanno a marina , risulta che l’utenza della posta di santa croce è costituita anche e sopratutto da NON residenti come ad esempio gli abitanti di c.da piombo o randello che per trovano comodo venire a santa croce. a peggiorare la situazione, Il gran numero di stranieri che trova oggettive e giustificate difficoltà nell’utilizzo dei diversi prodotti postali .

    Che fare ? Necessario un intervento delle autorità comunali , piuttosto che di semplici cittadini arrabbiati, per attenzionare la questione nelle sedi opportune, facendosi portavoce dei problemi della collettività…
    Probabilmente i nostri amministratori non facendo la fila… sconoscono il problema ,
    Oppure è sono troppo impegnati in altre cose più importanti di questa … Rassegniamoci perciò ,tempi migliori non tarderanno.
    rosario pluchino
    consigliere comunale

    Rispondi

  4. Valentina

    9 agosto 2014 a 10:47

    Non centra niente se quelli di randello o c.da piombo vengono qui visto che la metà dei santacrocesi va a marina,qua non si parla del numero di persone che vengono ma della lentezza a morte che hanno quelli dietro al vetro,sono lenti incompetenti e cambiateli che aspettate,sono bravi solo a far agitare la gente. .per quanto riguarda il loro lavoro non lo sanno proprio fare.

    Rispondi

  5. fabio

    9 agosto 2014 a 14:23

    Scusate se mi intrometto, ma vorrei chiedere: Quali sono le cose che funzionano a S.Croce?? Io non vedo nulla di funzionante!!!

    Rispondi

  6. Turista in vacanza

    10 agosto 2014 a 18:56

    Poveretti i cittadini di questi luoghi ,
    oltre ad avere le spiagge sporche e puzzolenti, non funziona nemmeno la posta.
    Ma da chi siete amministrati??

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Adesioni alla Pro-Loco: il 30 settembre scade il termine, a ottobre le elezioni

Scade il 30 settembre il termine ultimo per l’adesione alla Pro-Loco di Santa Croce …