Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I Carabinieri di Santa Croce Camerina sono intervenuti nella mattinata di lunedì 18 agosto nella frazione di Casuzze a seguito di numerose segnalazioni pervenute al numero unico di intervento 112 da parte di cittadini e turisti allarmati per la presenza di un giovane extracomunitario in stato di agitazione psicofisica da ingestione di sostanze alcoliche che minacciava i presenti con un grosso coltello con lama lunga 13 cm proferendo frasi senza senso. Al sopraggiungere della pattuglia l’esagitato brandiva il coltello contro i militari operanti minacciandoli, ma veniva subito immobilizzato e messo in condizioni di non nuocere; a questo punto l’interessato cercava di divincolarsi e fuggire, senza però riuscirci. Da successiva perquisizione gli è stato trovato addosso un altro coltello con lama lunga 11 cm. Condotto in caserma il giovane veniva identificato per A.T., di 30 anni, marocchino, con precedenti di polizia e quindi arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere. Dopo l’arresto il pubblico ministero lo ha scarcerato.

Redazione

7 Commenti

  1. Fabio

    19 agosto 2014 a 11:52

    Mi sembra un episodio molto simile a quello del tunisino che poi, dopo essere stato scarcerato, poco dopo tornò all’attacco, violentando la ragazza in tenda.
    Sarà arrestato e liberato dopo pochi giorni?? Mi pare che in Italia,funziona così

    Rispondi

  2. Dux

    19 agosto 2014 a 13:07

    Il giorno che ci scappa il morto ci renderemo conto che c’è qualcosa che non funziona!!!

    Rispondi

  3. Steacc

    19 agosto 2014 a 15:19

    Ma sì lasciatelo libero!!!!
    É innocuo………

    Rispondi

  4. Giovannella

    19 agosto 2014 a 17:32

    Ma l’hanno arrestato almeno?? Ah no, avevo dimenticato che in Italia il carcere non esiste!!!

    Rispondi

  5. pippo

    19 agosto 2014 a 18:05

    SE,era italiano,forse 20 anni ??? (erano pochi)

    Rispondi

  6. Franco

    19 agosto 2014 a 18:20

    Io sinceramente vorrei tanto che il pubblico ministero dicesse a tutti perchè lo ha scarcerato.

    Rispondi

  7. santacruciaro

    19 agosto 2014 a 18:42

    ci deve per forza sempre scappare il morto qua per fare muovere le istituzioni per combattere questo degrado e se qualcuno si faceva male poi si presentava il sindaco con le scuse pubbliche el invito a ritornare ma perchè non si ci pensa prima

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Punta Braccetto: beccato a spacciare per la seconda volta, tunisino in manette

La Polizia di Stato – Squadra Mobile e U.P.G. e S.P. Squadra Nautica – arresta Ton Nader, …