Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I festeggiamenti in onore di Santa Rosalia, co-patrona di Santa Croce, si sono conclusi nel peggiore dei modi. Infatti durante lo spettacolo pirotecnico di domenica sera, qualcosa non ha funzionato e la ‘zona parco’ di Fonte Paradiso è stata invasa dalle fiamme. E’ bastata sicuramente una scintilla, alimentata dalle innumerevoli sterpaglie, per scatenare il vasto incendio che ha inghiottito circa 15000 metri quadrati di superficie, canneto e palme comprese. E’ intervenuta tempestivamente la Protezione Civile di Santa Croce che, trovatasi nell’area come previsto dal piano di emergenza, ha potuto immediatamente prestare i primi soccorsi, grazie a due mezzi antincendio e due squadre operative con 6 unità. Ma tutto questo non è stato sufficiente dato che le fiamme continuavano a spandersi perché alimentate in più punti, per cui è stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco. Purtroppo il nostro distaccamento era già impegnato a Punta Braccetto, per cui si è dovuto attendere l’invio da Ragusa. E’ passata circa mezz’ora prima che i pompieri potessero intervenire per domare il rogo. Sull’accaduto dovrà essere accertata la sussistenza di responsabilità e stabilire chi avrebbe dovuto vegliare e come, ma soprattutto come si è giunti ad un epilogo così incredibile. Merito ai volontari della Protezione Civile per l’impegno profuso, come sempre a titolo gratuito, e la disponibilità immediata.

Redazione

10 Commenti

  1. Fabio

    22 settembre 2014 a 12:13

    Ma certo, quello è modo di sparare le bombe??

    Rispondi

  2. Sofia

    22 settembre 2014 a 12:15

    Piu’ che fuochi d’artificio, mi è sembrata una mascatteria fatta male,
    non è assolutamente modo di sparare le bombe.

    Rispondi

  3. santacruciaro

    22 settembre 2014 a 17:51

    perchè non spostare questi fuochi d artificio da un altra parte per forza vicino al abitato lo devono fare

    Rispondi

  4. Studente

    22 settembre 2014 a 23:02

    Tutti artificieri siamo; bhè per san giuseppe spero venga affidato a voi l’incarico di sparare i fuochi d’artificio, sicuramente farete di meglio.

    Rispondi

    • Loredana

      23 settembre 2014 a 12:06

      Studente, cerca di studiare e di maturare cerebralmente…Poi quando sarai più maturo, potrai esprimere pareri MOLTO più sensati.

      Rispondi

  5. dux

    23 settembre 2014 a 13:10

    Perchè non la smettiamo di sparare invece e devolviamo quei soldi in beneficenza???

    Rispondi

  6. francesco

    23 settembre 2014 a 17:33

    affidiamo tutto a @Loredana sembra che abbia fatto il botto

    Rispondi

  7. Franco

    23 settembre 2014 a 18:14

    Cari esperti… ma cosa volete? le bombe silenziose a batteria?? NON è che invece si dovrebbe controllare bene il territorio dove spararle?

    Rispondi

  8. Lina

    25 settembre 2014 a 22:35

    Siamo in periodo di crisi sociale, economica, politica… e pensiamo a sparare bombe o a trinciare sentenze. L’idea della beneficenza non è male, come non sarebbe male fare qualcosa di utile per la cittadinanza, come , ad esempio, disinfestare e disinfettare il paese dai vari insetti et similia, che ci impediscono di vivere decentemente.

    Rispondi

  9. Franco

    27 settembre 2014 a 19:27

    Beneficenza??? ma non fate ridere….. lo sapete benissimo (fate tutti così), quando passa Cavaleri per chiedere l’offerta per la festa, tutti a chiedere il cantante più in voga e le bombe più forti. Se chiedesse soldi per beneficenza ci sarebbe solo lui e il parroco per la processione.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

S.Croce: arrestata coppia di spacciatori, sequestrato mezzo chilo di droga

Ancora un’operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Ragusa, che hanno esegui…