Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Gli innumerevoli episodi di disservizi della sede cittadina delle Poste Italiane, hanno indotto il sindacato  A.I.L.P. ad avviare una petizione attraverso una raccolta firme. Gli uffici del sindacato sono operativi tutti i giorni dalle 8:00 alle 12:00, il lunedì e il giovedì anche di pomeriggio, dalle 17:00 alle 19:00, presso i locali di via Disfefano 13 a Santa Croce Camerina. Il reclamo appare giusto e legittimo dopo il susseguirsi, da anni, di segnalazioni di file interminabili agli sportelli attivi, perennemente poco operativi, perché sempre insufficienti per numero, che causano disagi sopratutto agli anziani e agli utenti extracomunitari che in numero maggiore, rispetto agli altri utenti, necessitano di attenzione e rispetto per le loro particolari esigenze. La protesta dilaga e giunge inevitabilmente persino sui social network: “Ognuno di noi ha altro da fare che stare una giornata in fila alle Poste!” i commenti di molti. Sembrerebbe opportuna oggi una risposta immediata da parte della dirigenza centrale delle Poste, noncurante degli impegni presi in passato e mai mantenuti, per porre fine una volta per tutte anche alle spiacevoli risse che all’interno degli stessi uffici hanno indotto più volte le forze dell’ordine ad intervenire per placare gli animi.

Giusy Zisa

3 Commenti

  1. Loredana

    1 ottobre 2014 a 08:37

    via Disfefano?? Quale sarebbe??

    Rispondi

  2. GIOVANNI DISTEFANO

    1 ottobre 2014 a 12:57

    Tutti dobiamo andare a firmare questa petizione, perche questi impiegati postali, non anno ancora capito di essere al servizio del publico.
    Spesso, per sbrigarmi prima, vado alla posta di Marina di Ragusa, e quando torno se passo dalla posta di Santa Croce trovo ancora in fila le stesse persone che avevo lasciato.
    Si devono dare una mossa!!!!!!!!
    Nel privato uno che lavora come loro sarebbe licenziato dopo meno di una settimana di lavoro.

    Rispondi

  3. santacruciaro

    4 ottobre 2014 a 16:55

    e piu di due anni che ho detto che per pagare un bollettino devo prendere un giorno di ferie ci sono impiegati che dovrebbero andare A CASA vediamo se questa petizione serve a qualcosa o andrà cestinata come tutti i reclami fatti fin ora

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Il progetto di Avis e Mov. Animalista: “Donare due volte: una casa e una vita”

In occasione del Natale solidale 2017, l’Avis di Santa Croce Camerina e il Movimento…