Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

A seguito di precise segnalazioni di ripetuti e ingiustificati atti di vandalismo sugli autobus della ditta Tumino, utilizzati per il trasporto degli alunni pendolari delle scuole dell’obbligo e delle scuole medie superiori da Santa Croce Camerina a Ragusa, si è tenuto un incontro, scarsamente partecipato, presso la biblioteca comunale, presieduto dall’assessore Giansalvo Allù. Sono stati chiamati in causa in primis gli alunni pendolari degli istituti superiori Galileo Ferraris ed Ettore Maiorana che usufruiscono dello stesso autobus (non è escluso che lo stesso mezzo venga utilizzato anche dagli studenti dell’ istituto dei Salesiani di Corso Italia). Sedili danneggiati, porte bloccate e sporcizia oltre misura, uniti a veri e propri episodi di bullismo, mettono a rischio la sicurezza dei giovani viaggiatori. La ditta Tumino ha minacciato di proseguire il servizio per gli alunni sopracitati e il Comune di Santa Croce Camerina, rappresentato anche dalla dottoressa Donzelli, dirigente per i servizi sociali, e dalla signora Fidone, dell’ufficio servizi scolastici, culturali e tempo libero, saranno disponibili a ricevere, in maniera informale, chi tra giovani studenti e genitori non vorrà esporsi all’opinione pubblica, ma vuole contribuire ugualmente al dialogo con le Istituzioni per il raggiungimento del rispetto delle regole che sono alla base della sicurezza di tutti coloro i quali usufruiscono degli autobus oltre che delle norme del vivere civile. La ditta Tumino – trasporti è già in possesso di numerose fotografie  e testimonianze verbali degli episodi incresciosi citati prima che, addirittura, hanno costretto più volte l’autista a fermarsi durante il viaggio per ristabilire l’ordine. I genitori, intervenuti in assemblea, si sono mostrati pronti a collaborare, ma chiedono altresì alla ditta Tumino di garantire, proprio in nome della sicurezza, ad ogni studente un posto a sedere sull’autobus. I giovani studenti santacrocesi ed extracomunitari, insieme protagonisti dei gravi episodi riferiti, sono stati opportunamente avvertiti: non è escluso, infatti, che possano essere al più presto denunciati alle autorità competenti qualora dovesse verificarsi il proseguirsi di tali gravi segnalazioni.

Giusy Zisa

21 Commenti

  1. santacruciaro

    8 ottobre 2014 a 11:20

    chi fa atti di bullissmo io li farei fare lavori sociali nel pomeriggio in modo obbligatorio a pulire l autobus in modo serio e controllato in modo che lo faccia sul serio vedi che poi li passa la voglia di fare i bulli

    Rispondi

  2. Loredana

    8 ottobre 2014 a 12:09

    Mi sembra più che giusto NON fornire il servizio autobus ai vandali e ai delinquenti.
    Come dice il proverbio: Chi rompe,paga.

    Rispondi

  3. carmelo

    8 ottobre 2014 a 12:59

    Gli autobus sono sporchi perché la ditta tumino nn li fa pulirr da anni!

    Rispondi

  4. chrys

    8 ottobre 2014 a 17:30

    santacruciaro e loredana, avete letto tutto l’articolo??? A noi nn garantivano neanke un posto a sedere perke ci veniva a prendere l autobus dello scientifico, questo perke la Ditta Tumino Trasporti deve risparmiare anke sul carburante… risparmiando il carburante, la Ditta Tumino nn risparmia le nostre vite ke restiamo alzati, seduti sulle scale (i piu fortunati) e seduti sui nostri compagni ma anzi la mette in pericolo! Cmq nn mi sembra giusto che solo i ragazzi del galileo e dell itis siano stati convocati alla riunione… questa e la mia opinione!!

    Rispondi

  5. Santa Croce

    8 ottobre 2014 a 17:40

    Non li puliscono da anni e se la prendono con i nostri ragazzi…cafonii

    Rispondi

  6. Salvatore

    8 ottobre 2014 a 21:59

    Sicuramente questi atti di bullismo e vandalismo sono presenti ngli autobus e dobbiamo cercare di mettere in testa ai nostri figli come si viaggia con regole ferree, ma come giustifica la ditta Tumino la presenza di un numero elevato di persone all’impiedi, rischiose per la circolazione, e il disagio di tutti gli studenti dell’itis costretti a farsi fare un permesso per poter uscire prima da scuola quando hanno 6 ore e in pochi minuti percorrere 2 km a piedi? Sicuramente io( inteso come cittadino) devo rispettare le regole, ma se pago, o il mio comune paga per un servizio questo deve essere prestato al meglio che si può!

    Rispondi

  7. OSSERVATORE

    9 ottobre 2014 a 11:32

    Io credo che girare attorno al problema, giustificando i ragazzi e additando la Ditta per un altro problema (altrettanto, se non addirittura molto più grave, cioè la sicurezza) NON serva assolutamente a nulla se non a continuare sempre nella stessa strada! E’ sempre la solita, cattiva abitudine di mettere sul piatto tanti problemi senza risolverne nemmeno uno! Quindi credo sia giusto, far rispettare le regole sia agli Studenti che alla Ditta che, faccio notare, SPESSO SALTA ANCHE MOLTE “CORSE” caricando ulteriormente altri Autobus! In sintesi ben vengano le “denunzie”, non solo verbali, alla Ditta pagata, spesso, per un servizio che non da o da “pericolosamente”, ma altrettanto besogna fare per gli “incivili” che NON hanno NESSUNA GIUSTIFICAZIONE!

    Rispondi

  8. Studente

    9 ottobre 2014 a 15:36

    E’ da minimo 7 anni che quegl’autobus sono in condizioni più che pessime, e inoltre “offre” non un disservizio ma ben 2!
    Il primo per noi studenti dell’istituo ettore maiorana e che due giorni a settimana(mercoledì e venerdì) l’autobus non passa davanti alla scuola, quindi dobbiamo uscire alle 13:45, l’autobus parte alle 13:50, come si fa a fare 2 km in 5 minuti? Semplice, si passa per i binari del treno mettendo la propria vita in pericolo.
    Il comune paga la ditta tumino per un servizio ma la ditta non da questo servizio al 100%.
    2°-Molte volte nel corso di quest’anni capitava di restare in piedi, ma massimo 5 persone. Quest’anno, ci viene a prendere l’autobus già pieno con gli studenti di scientifico\ragioneria..e il chimico-commerciale(Sede distaccata)? Bhè in piedi, così un autobus di 54 posti si trasforma in uno di 70 posti e anche più.

    Rispondi

  9. Studente

    9 ottobre 2014 a 15:38

    Scusatemi per eventuali errori grammaticali o di ortografia.

    Rispondi

  10. chrys

    9 ottobre 2014 a 17:13

    sono d accordo con le vostre opinioni (osservatore e salvatore)… come dice salvatore noi ragazzi dell itis dobbiamo farci fare un permesso per uscire prima nei giorni di lunedi mercoledi e venerdi (1 anno) o mercoledi e venerdi (i seguenti anni)… questo sembra essere a vantaggio nostro ma nn lo e per niente perke se per caso ci accade qualcosa durante il tragitto itis-piazza zama (palazama) noi nn siamo assicurati ne dalla ditta tumino e ne dalla scuola!!! In + noi ragazzi corriamo sia quando fa caldo e sia quando fa freddo, quando piove e quando c e nebbia… quelli ke riskiamo la vita siamo noi e nn la ditta Tumino!!! io rispetto la ditta Tumino ma la ditta Tumino deve rispettare me garantendomi un posto a sedere e la SICUREZZA!

    Rispondi

  11. Franco

    9 ottobre 2014 a 18:20

    Cara Chrys… 25 anni fa la ditta faceva proprio come di tu, e la mattina partivano 3 autobus pieni (c’erano anche i ragazzi della ragioneria) ma non per questo si era tenuti a fare danni. Io temo, e qui mi attirerò le ire di mezzo mondo, che i ragazzi sono “quello che vivono” a casa. Infine, ti prego… in italiano la K non esiste!!!!!

    Rispondi

  12. Antonella

    10 ottobre 2014 a 08:35

    Come è facile additare contro la ditta Tumino. Strano, molto strano.
    Tutti pronti a giustificare il vandalismo e il bullismo. Vergognoso!!!

    Rispondi

  13. chrys

    10 ottobre 2014 a 14:35

    cara antonella noi nn giustifichiamo per niente il fatto del bullismo e del vandalismo sugli autobus… forse hai percepito male il messaggio… io da ragazzo dell itis mi metto nei panni di quelli ke come me ke dobbiamo correre per 2 km per poi nn prendere nemmeno l autobus! Un altra cosa la voglio dire a Franco… sn maskio ma ho messo questo nome per mantenere la privacy e cmq la K sostituisce la CH -_-“… cmq io sono dalla parte mia e di Studente e ripeto ke io nn difendo questi atti di Vandalismo perke nn e giusto nei confronti della ditta Tumino ma io (come credo anke gli altri ragazzi) voglio la SICUREZZA!!! io nn voglio morire dentro un autobus! cmq do ragione a Studente perke un autobus di 50 posti nn si puo trasformare in uno di +70!!! grazie per l attenzione!

    Rispondi

  14. Studente

    10 ottobre 2014 a 17:54

    Sì, proprio vergognoso che la ditta Tumino un bel giorno si svegli e decida di sospendere i servizi e denunziare ragazzi a random per atti vandalici. Ma per favore, le solite approfittatrici! Gl’autobus sono in condizioni vergognose da decenni, non da ora e non per colpa dei ragazzi dell’itis e del galielo ferraris.
    Non sto giustificando ne vandalismo ne bullismo, ma questa volta hanno proprio esagerato 🙂

    Rispondi

  15. santacruciaro

    10 ottobre 2014 a 20:59

    avete dei diservizi be ok allora fatelo presente alla ditta al comune oppure fate i video foto e lo testimoniate ma nn e giustificato fare i bulli per protestare sui pullman cosi nn si risolve il problema anzi ne create molti di più e rischiate di restare a piedi

    Rispondi

  16. ExStudente

    11 ottobre 2014 a 10:11

    Si è vero che la ditta Tumino non pulisce gli autobus e quindi offre un servizio a metà, ma è anche vero che i ragazzi quando escono da scuola e salgono sull’autobus si sentono come in uno zoo e si comportano come gli animali. Quindi caro utente commentatore che ti sei firmato come “Santa Croce”, ti inviterei a non difendere i “tuoi ragazzi”, perché forse, potrebbe essere proprio tuo figlio a cominciare a comportarsi da cafone, male educato o non educato.

    Rispondi

  17. Francesco

    11 ottobre 2014 a 14:42

    Io sono per la stipula di un contratto con la ditta Spatola. Hanno degli ottimi mezzi per il trasporto animali, tutti a norma

    Rispondi

  18. Fabio

    11 ottobre 2014 a 17:27

    Un conto è avere gli autobus sporchi , un conto è distruggere gli autobus.
    Qui si sta facendo troppa confusione , o meglio, si sta giustificando il vandalismo e il bullismo. Il che risulta vergognoso!!!!
    Se la causa principale sono gli autobus sporchi, si protesta in modi decisamente diversi e più consoni a far valere i propri diritti.
    Ma mi sembra tutta una messa in scena per coprire i vandali !!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  19. Studente

    11 ottobre 2014 a 20:02

    Se facciamo presente i problemi alle Signorine Tumino, non ci prendono neanche da terra, ma con questo non sto a giustificare i comportamenti da animali dentro gli autobus. Farlo presente al comune, un buco nell’acqua.

    Allora propongo che si faccia come taanto tempo fa, chi sbaglia scende e se la fa a piedi o per un pezzo di strada o in base a ciò che ha fatto lo si lascia lì. Ovviamente dovrebbe essere l’autista a scovare il vandalo e allontanarlo.

    Francesco per certi ragazzi sarebbe l’ideale.

    Rispondi

  20. Loredana

    12 ottobre 2014 a 14:08

    Che vi accompagnino i vostri genitori a scuola, cosi FORSE potrete riceve un pò più di educazione!!!! Mi spiace per chi non ha colpa, ma il vandalismo sugli autobus è davvero di pessimo gusto e pessima educazione!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  21. Studente

    14 ottobre 2014 a 18:19

    E’ di èpessimo gusto il comportamento delle signorine Tumino che improvvisamente, dopo 10 anni di autobus decadenti che restano in panne in mezzo alla strada o con interni distrutti, pensa di denunziare e interrompere il servizio e di andarsi a lamentare al Comune o all’amministrazione Comunale.

    La fame di soldi non finisce mai.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Adesioni alla Pro-Loco: il 30 settembre scade il termine, a ottobre le elezioni

Scade il 30 settembre il termine ultimo per l’adesione alla Pro-Loco di Santa Croce …