Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Non è stato ancora smaltito lo shock per la seconda sconfitta casalinga del Santa Croce maturata domenica con l’Atletico Gela. Una clamorosa debacle dopo la sonante vittoria di sette giorni prima, ma, soprattutto, una regressione sul piano del gioco e della manovra che ha fatto cadere nello sconforto l’intero ambiente camarinense. La sconfitta, seppur scaturita da episodi sfortunati, ha manifestato la carenza psicologica della squadra nei momenti di difficoltà che gli ha tolto quella lucidità e quel cinismo utili a intraprendere qualsiasi rimonta. I due tecnici e la società hanno fatto quadrato intorno alla squadra, in forma di tutela, visto anche l’importante impegno di Coppa Italia che vedrà i camarinensi affrontare oggi pomeriggio il Ragusa per la gara d’andata del secondo turno. “Dobbiamo cancellare e archiviare subito la sfortunata gara di domenica scorsa – dice mister Calogero La Vaccara – Non meritavamo di perdere, ma non siamo stati all’altezza. Oggi contro il Ragusa avremo la possibilità di rifarci e tenteremo di ottenere un risultato positivo che ci possa consentire il passaggio del turno. Naturalmente, non sarà una passeggiata, perché i nostri avversari sono una squadra esperta, ma noi metteremo tutte le energie in campo per fare bene”. La gara si giocherà allo stadio “Aldo Campo” di Ragusa con inizio alle ore 15.30. Arbitrerà il signor Simone Carpenzano di Ragusa, che sarà collaborato da Spadola e Cirnigliaro entrambi della sezione di Ragusa.

Fabio Fichera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, l’Atletico scalda i motori: il nuovo capitano è Occhipinti FOTO/INTERVISTE

Tanti volti nuovi nella dirigenza e nell’organico, una serata a cena per fissare gli obiet…