Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Erano da poco passate le ore 19 di martedì quando via Caucana, improvvisamente, è diventata una bolgia. Sono arrivate le auto dei Carabinieri della locale stazione, la Polizia di Stato e un furgone delle unità cinofile, che dopo giorni di appostamento hanno dato il via ad una operazione anti-droga. I cani addestrati hanno annusato ogni anfratto alla ricerca di sostanze stupefacenti, sono stati ispezionati gli alloggiamenti dei motorini idraulici e le cappottine di alcuni negozi, e passati al setaccio persino gli alberi. Le forze dell’ordine hanno tratto in arresto tre tunisini, che avevano fatto di via Caucana il quartiere generale della droga. L’organizzazione era curata nei minimi dettagli: uno faceva da palo, uno contattava il cliente di turno e il terzo prelevava la droga da un tombino che aveva la funzione di deposito. La droga – hashish in modo particolare – veniva nascosta dappertutto: dalle fessure nei muri fino ai cespugli. Al termine dell’operazione, che si è svolta sotto lo sguardo allibito dei passanti, i malviventi sono stati accompagnati in Questura a Ragusa. Adesso verranno processati per direttissima.

 Nella foto sotto i tre tunisini arrestati per spaccio

Mouhamed Bousoltana, Amine Gharsalla e Achref Nouali

IL RACCONTO DI MARTEDI’

L’attività di Polizia Giudiziaria è iniziata subito dopo pranzo ed i tre arrestati prendevano “servizio” alle 16 circa: chi faceva il palo prima, dopo cedeva la droga e così via, nessuno aveva ruoli ben precisi, tutti facevano tutto e si aiutavano l’un l’altro così da non avere problemi con la Polizia. Dopo le prime cessioni di stupefacente gli investigatori stringevano la rete, avvicinandosi sempre più ai tre soggetti da catturare, nel contempo altre pattuglie della Squadra Mobile, con l’ausilio della Squadra Volanti, identificavano gli acquirenti che poco prima avevano acquistato la droga raccogliendo le loro dichiarazioni e sequestrando la droga. Una volta appurato che le prove erano state raccolte a carico dei tre, veniva dato l’ordine di intervenire ed in pochi secondi i tre arrestati si sono trovati faccia terra e manette ai polsi sotto gli occhi increduli dei passanti che non si erano accorti di nulla.

Bloccati gli arrestati e condotti nelle auto di servizio, venivano fatte intervenire le Unità Cinofile di Catania e grazie al pastore tedesco “Lery” ed al meticcio “Jaus” si procedeva a perquisire palmo a palmo tutta la Via Caucana e le vie limitrofe. Il colore scuro dell’hashish e l’oscurità non giocavano a favore dei poliziotti, per questo solo l’intervento dei cani ha permesso di trovare la droga ovunque, occultata in ogni luogo come già detto. In pratica gli spacciatori tenevano una parte più consistente in un tombino ed il resto in vari nascondigli creati ad hoc. Quando arrivava il cliente uno dei tre si dirigeva verso il nascondiglio dove era stata piazzata dal complice una “stecchetta”, l’altro faceva il palo e quando c’era il via libera avveniva lo scambio denaro-hashish.

I cani hanno fatto un lavoro incredibile, gli spacciatori rimanevano a bocca aperta considerato che non potevano mai immaginare di essere colti in flagranza, stante il loro ben collaudato sistema e soprattutto che i cani trovassero tutto. Al termine dell’attività condotta su strada, gli uomini della Squadra Mobile hanno accompagnato, unitamente al personale della Squadra Volanti, gli arrestati in Questura a Ragusa. Al termine delle operazioni di fotosegnalamento da parte della Polizia Scientifica i tre tunisini sono stati tratti in arresto e verranno processati con rito direttissimo, così come disposto dalla Procura della Repubblica.

“La Polizia di Stato – si legge nel comunicato emesso dalle forze dell’ordine – non lascia mai inascoltate le richieste d’aiuto, mai! E’ grazie a chi ha segnalato quanto accadeva sotto casa loro ed è grazie a chi ha collaborato fattivamente affidandosi all’Istituzione Polizia di Stato, che, con gli uomini della Squadra Mobile, si è riusciti a mettere una fine a questa illecita attività di spaccio. Altri potrebbero prendere il posto degli odierni arrestati, ma che sia chiaro, una sola segnalazione ed in tempi rapidissimi verrà garantita alla cittadinanza della Provincia Iblea una risposta, nessuno verrà mai lasciato solo, dai reati di spaccio a quelli di violenza sulle donne, dalle richieste estorsive alle rapine. L’impegno della Squadra Mobile di Ragusa è a 360° ed il cittadino deve poter contare in qualsiasi momento su chi per lavoro è chiamato a far rispettare le regole”.

 Salvo Dimartino

Clicca sotto per vedere il VIDEO del bliz antidroga a Santa Croce in via Caucana

[youtube]4er6gUnYo9A#t=12[/youtube]

[youtube]XN5L1GXeO2c[/youtube]

Foto dell’operazione condotta dalla Polizia di Stato in via Caucana

8 Commenti

  1. Giovannella

    8 ottobre 2014 a 07:37

    Questi sono i risultati ….Ma ancora non siamo soddisfatti, fatene entrare altri…e altri ancora!!!!!

    Rispondi

  2. santacruciaro

    8 ottobre 2014 a 11:04

    questi sono solo pesci piccoli i pesci grossi manderanno altri pesci piccoli come ha detto la signora giovanella fateli entrare ancora ancora ancora!!!!!!!!

    Rispondi

  3. Fabio

    8 ottobre 2014 a 13:37

    Queste operazioni andrebbero fatte più spesso, per fare un pò di piazza pulita.

    Rispondi

  4. cittadina italiana

    8 ottobre 2014 a 19:52

    Sono una ragazza e come tutti i ragazzi il pomeriggio e la sera mi trovo a passeggiare per le vie del paese…e non è sola la via caucana ad essere zona di spaccio ma pure altre vie…avendo letto ciò farò delle segnalazioni e spero che avremo una santa ctroce più pulita come ai tempi di quand’ero bambina

    Rispondi

  5. Andrea

    9 ottobre 2014 a 11:15

    Concordo con Fabio, queste operazioni bisogna farle spesso , S.Croce ha bisogno di una forte pulizia dalla delinquenza. Ne abbiamo fin troppo.

    Rispondi

  6. Antonella

    9 ottobre 2014 a 11:20

    Finalmente un pò di giustizia e pulizia. Sono veramente soddisfatta di tutto l’operato delle forze dell’ordine, molto bravi , seri e professionali. Complimenti anche ai cani per l’ottimo lavoro e l’addestramento che hanno.
    Fateli più spesso questi controlli, a s.croce e anche a P.Braccetto, ne abbiamo fortemente bisogno, perchè siamo circondati da troppi extracomunitari delinquenti.

    Rispondi

  7. andrea

    9 ottobre 2014 a 18:48

    complimenti alle forze dell ordine e ai cani xo come commentiamo tuttiz ci vorrebbero piu spesso e continuo complimenti veramente…

    Rispondi

  8. Giuseppe

    10 ottobre 2014 a 17:38

    complimenti bellissimo lavoro, non per le stecche di fumo ma per quello che hanno fatto, e cioè far vedere che lo stato è anche a Santa Croce .
    Bravi e professionali, come lo sono i nostri giornalisti di Santa Croce Web ai quali va un augurio di una lunga vita professionale e un ringraziamento personale per farmi stare li anche se con molti chilometri di distanza, spero possiate trovare tanti sponsor perché lo MERITATE!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Rubano tv e giocattoli (anche a S.Croce): sgominata banda, arrestati 2 rumeni

La Polizia di Stato sgomina banda di rumeni esperta in furti in appartamento e ricettazion…