Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

L’equipe dell’ASP di Ragusa, sotto la guida del dottore Franco Di Martino, con tre psicologi tra i quali il dottore Lo Cascio e la dottoressa Gulino, è scesa in campo già dalla giornata di ieri a supporto della terza classe, tra i compagni del piccolo Loris, per offrire sostegno psicologico agli allievi. Il loro compito non è solo al fianco delle forze dell’ordine con le quali collaborano da subito per la triste vicenda, ma a disposizione, oggi, per un evento predisposto con cura per i docenti della scuola. Quest’ultimo è stato fortemente voluto dalla stessa dirigente, la professoressa Campo, che di fronte all’emergenza si è fatta portavoce dello sconforto di una comunità intera per cercare di gestire al meglio la drammaticità dell’evento e provare a fornire ai docenti per primi, ma anche ai genitori, gli strumenti per disinnescare le mille facce delle emozioni negative che contraddistinguono questi momenti.

E’ stato più volte ribadito, nel corso dell’ incontro, quanto sia necessario, per ogni allievo, trovare conferme negli adulti anche di fronte alle svariate notizie che giungono dai media. I bambini, nella stragrande maggioranza dei casi, si sono mostrati collaborativi al dialogo, ma occorre comunque che si confrontino con adulti che si mostrino loro rassicuranti per essere ‘accompagnati’ nella normalità senza forzature. Non esiste un vademecum perfetto per genitori ed insegnanti, il genitore sopratutto deve gestire oggi l’autonomia del figlio che inevitabilmente, in preda alla paura, è diversa rispetto a quella che aveva concesso fino a pochi giorni fa. Fondamentale è invece invogliare i ragazzini a riferire sempre ciò che secondo loro non rientra nella normalità.

Le attività didattiche ed educative, previste in occasione delle prossime festività natalizie, seppur nel ricordo di Loris, saranno portate avanti con regolarità, eliminarle del tutto poteva essere inteso come un atto di punizione per i bambini. Già a partire da oggi, nella stragrande maggioranza dei casi, nelle classi si sono riprese le regolari attività già programmate e non sono mancati momenti di preghiera e di riflessione. Al più presto saranno previsti degli incontri per tutti coloro i quali vorranno avere consigli dagli specialisti dell’equipe che possono essere anche contattati telefonicamente al seguente numero 0932912989 e sono a disposizione presso i locali del Consultorio di Santa Croce Camerina, oltre che al mattino, anche nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15,00 alle 17,30. Giovedì 4 dicembre alle ore 12,30, a cura del Telefono Azzurro, si terrà un altro incontro presso l’aula magna del plesso Falcone-Borsellino dell’istituto Psaumide per i docenti e tutti i rappresentanti di classe dei vari ordini di scuola. Un ringraziamento è giunto a conclusione dell’incontro da parte della dirigente ai medici psicologici presenti in sala per la valida collaborazione e la loro professionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: Kamarina, il derby è una disfatta! L’Arcobaleno Ispica vince 7-0

Crollo casalingo del CS Kamarina che fallisce l’appuntamento più atteso: il derby con l’Ar…