Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

E’ stata una grande serata di basket quella di domenica, in cui la Emmolo S. & C. Vigor, seconda in classifica, ha ospitato la prima della classe Nuova Avvenire Spadafora. I padroni di casa non hanno demeritato, dando prova, qualora ce ne fosse stato bisogno, di grande carattere e maturità. Capitan Distefano e compagni hanno giocato alla pari contro un Messina che merita sicuramente la testa della classifica, schierando tra le proprie fila gente del calibro di Contaldo, Stuppia, Mobilia e Busca. E’ stata una gara sul filo dell’equilibrio, con i locali che, grazie a una difesa superba, costringevano al pari gli ospiti nel primo quarto. Nessuno degli uomini di coach Di Stefano si risparmiava, ma spesso la grande attenzione difensiva veniva vanificata da errori di troppo in attacco. Così dopo avere concesso quattro triple di fila a Stuppia, permettendo agli ospiti di avvantaggiarsi, bisognava aspettare l’intervallo lungo per rivedere la solita grinta difensiva della Vigor, che faceva annebbiare la vista alla Spadafora e la ricacciava indietro.

Un po’ tutta la gara è stata condizionata da fischi arbitrali anomali o non fischi che hanno costretto gli uomini di Di Stefano a subire i contatti degli avversari. Alla fine lo stesso Giovanni Occhipinti doveva lasciare il campo per un contatto da antisportivo non visto dalla coppia arbitrale. Alla fine della gara coach Di Stefano non sembra del tutto soddisfatto: “Diciamo che ho un grande rammarico, quello di avere incontrato stasera, nella gara più importante della stagione, una coppia arbitrale non in serata. Troppi i contatti non visti, che non ci hanno permesso di prendere tiri buoni, così come alcune sviste su delle infrazioni di passi che avrebbero potuto far pendere l’ago della bilancia dalla nostra parte. Comunque a parte questi episodi, c’è da dire che oggi nessuno si è risparmiato per raggiungere un obbiettivo che era a portata di mano. Una grande prova difensiva che ha sfiancato gli avversari, ma non concretizzata in attacco. Ancora non riusciamo ad avere il miglior Giacomo Rizzo, importante in gare di questo tipo. Comunque non posso che essere soddisfatto, abbiamo fatto delle giocate che anche oggi hanno esaltato la platea. Al riguardo voglio sottolineare la bellissima cornice di pubblico che ci ha sostenuto anche nei momenti più critici. Sicuramente questo pubblico merita vittorie più importanti che speriamo di regalargli. Dobbiamo pensare già alla prossima domenica quando incontreremo il Trapani, squadra giovane ma vogliosa di vittoria”.

IL TABELLINO
Emmolo S. & C. srl Vigor 69 – Spadafora Messina 77
Vigor: Distefano G. 15 – Rizzo G. 8 – Pace 7 – Rizzo S. 2 – Di Stefano P. – Occhipinti G. 18 – Mandarà L. 6 – Susino G. 2 – Mandarà M. – Emmolo G. 11 – Giummarra n.e.

(Fotogallery a cura di Lino Scillieri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Il comune di S.Croce contro la violenza sulle donne: il programma di sabato

L’amministrazione Comunale di Santa Croce Camerina, con un programma di iniziative, …