biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Veronica, nulla di fatto dopo 12 ore di udienza: “Io amavo mio figlio Loris”

0 131

E’ durata circa dodici ore l’udienza di Veronica Panarello al Riesame di Catania. E non è ancora finita. Secondo quanto si è appreso, dopo la relazione letta dal presidente del tribunale, Maria Grazia Vagliasindi (a latere Pietro Currò e Aurora Russo), la Panarello ha chiesto di fare dichiarazioni spontanee. Subito dopo ha parlato per circa quattro ore il suo difensore, Francesco Villardita, che ha illustrato “le numerose e rilevanti criticità – come le ha definite – del quadro accusatorio”. Infine le replica del Procuratore di Ragusa, Carmelo Petralia, e del Pm, Marco Rota.

La Panarello era arrivata in mattinata, intorno alle 10, a bordo di un furgone blindato di colore blu. Tutta l’area di palazzo di Giustizia è stata interdetta ai cronisti e a nessuno è stato consentito di avvicinarsi all’aula “Serafino Famà”, dove la donna è stata ascoltata. All’esterno sono filtrate pochissime dichiarazioni: “Eravamo una famiglia unita, non ho mai fatto del male ai miei figli. Amavo Andrea Loris” ha detto Veronica. Il giudice però non si è ancora pronunciato sull’eventuale scarcerazione della donna e ha fissato il proseguimento dell’udienza per venerdì mattina alle 10.30.

L’AVVOCATO: “IL PROCESSO HA TROPPE CRITICITA'”
“Ogni volta che si studia un processo si trova sempre qualche criticità e ritengo che di criticità in questa vicenda processuale ne abbiamo trovate parecchie e anche, devo dire, rilevanti. Ora sarà il tribunale a decidere”. Lo ha detto l’avvocato Francesco Villardita, legale di Veronica Panarello. “La mia linea difensiva – ha aggiunto Villardita – punterà sulla confutazione di tutti gli elementi che sono stati ritenuti gravi indizi di colpevolezza da parte del giudice e sarà supportata, oltre che da argomentazioni logico, giuridiche e di carattere empirico, anche da consulenze di esperti”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.