Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La società santacrocese di Storia Patria ha tra i suoi fini quello di promuovere e favorire studi storici riguardanti la nostra città e pubblicare anche monografie inerenti personalità del nostro territorio. A quasi sessanta anni dalla morte del pittore locale Domenico Aprile, da tutti conosciuto come Don Minicu, la società santacrocese di Storia Patria ha curato la stampa della monografia ed ha allestito presso la Biblioteca comunale di Santa Croce Camerina la mostra dei dipinti di Don Minicu Aprile, raccogliendo ben 27 opere, alcune su tela altre su legno e faesite. Le opere raccolte, per la prima volta, nella Biblioteca comunale sono una parte della vasta produzione artistica di Don Minicu Aprile; infatti il nostro artista oltre ai dipinti ci ha lasciato affreschi di volte ed opere in cera. La vasta produzione artistica di Domenico Aprile copre un arco temporale che va dall’ultimo decennio dell’ottocento a pochi mesi prima della scomparsa, avvenuta nel gennaio 1956; molte opere sono andate perdute, come quelle rovinate dalla tromba d’aria del 1963 che colpì il quartiere Fontana e la casa Aprile, altre hanno varcato l’oceano o si trovano a Napoli ove viveva uno dei figli di Domenico Aprile.

Le famiglie santacrocesi conservano ben 37 dipinti ed esistono 15 ambienti affrescati dal nostro autore, uno di questi è pubblico in quanto si tratta dell’abside della chiesa madre, mentre altri ambienti affrescati sono ubicati nelle case dei Fontanella, Vitale Ciarcià, Iurato, Giampiccolo e Cascone. L’opera più antica di Domenico Aprile si conserva all’interno della chiesa madre ed è il cartiglio con angeli dell’altare dell’Immacolata, opera datata 1896, quando il nostro autore aveva appena 18 anni. La società santacrocese di Storia Patria con la mostra e la monografia ha fatto emergere dall’oblio del tempo un nostro concittadino degno di nota.

Un Commento

  1. Francesco

    1 marzo 2015 a 12:25

    Sono in possesso di un opera del maestro datata 1 marzo 1886 raffigurante una splendida riproduzione della le spigolatrici.
    si tratta di un dipinto su tela 60×80.
    lo stato di conservazione è buono ma adesso dopo 130 anni necessiterebbe di un restauro.
    Il dipinto si trova a Milano.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

A Natale vi conciamo per le Feste! Programma quasi pronto, le anticipazioni

Si parte con la sfilata degli elfi e dei Babbi Natale questo pomeriggio, alle 17, per le v…