Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Terminato il girone d’andata con 8 vittorie e 3 sconfitte, la Emmolo S. & C. srl Vigor è seconda in classifica e spera di confermare nel girone di ritorno quanto fatto finora. Si aspetta con grande attenzione la gara di domenica contro Capo D’Orlando, un gruppo che pur essendo giovane, non mostra alcuna timidezza contro le grandi. E’ una squadra molto fisica che mette in campo animo, cuore in campo e ritmi difensivi ossessivi. Intanto la squadra di coach Di Stefano vive questo bel momento con grande serenità, cercando di recuperare le forze e gli infortunati Occhipinti, Susino, Mandarà ed Emmolo. “E’ stata una stagione entusiasmante fino a questo momento – afferma il coach camarinense – ma che ha richiesto un grande impegno fisico. Quando affronti campionati così importanti, quello che più conta è la preparazione fisica. Devi avere una squadra sempre tonica ed in condizione per poter affrontare, domenica dopo domenica, avversari un gradino sopra di te. La nostra forza è avere un gruppo molto giovane e coeso. Sono ragazzi che stanno assieme sin dal minibasket, quindi abituati tutti alla stessa filosofia di gioco ed impegno. Ad oggi stiamo dimostrando di poter ottenere tanto anche con le nostre forze. E’ importante, così come spesso è stato puntualizzato, avere un settore giovanile attivo e motivato, da cui poter attingere. Domenica l’impegno contro Capo D’Orlando non è dei più semplici: intanto perché giochi fuori casa, poi perché l’avversario, nonostante la classifica, ha un gruppo agguerrito e una pallacanestro interessante. Dobbiamo continuare a pensare al risultato non in modo stressante, così come dico sempre ai miei ragazzi: dobbiamo giocare il nostro basket, rapido e controllato quando occorre, e divertirci così come abbiamo fatto ad oggi. Dobbiamo cercare di razionalizzare l’impegno dei nostri giocatori che in quanto giovani sono impegnati durante la settimana in più appuntamenti agonistici. Tutti devono essere in condizione di sostituire un compagno senza nessuna timidezza e con grande personalità”.

Intanto anche le squadre giovanili stanno dimostrando di non essere da meno. Gli under 19, nonostante le aspettative di inizio campionato fossero state deluse per le partenze di Lena ed Occhipinti, stanno facendo bene dietro Cus Catania e Basket Club Rg. Lo stesso dicasi per gli under 17, secondi dietro la Pegaso Ragusa. Abbastanza bene ed in recupero gli under 15 e 13. Adesso si aspetta il debutto egli esordienti (nati nel 2003) e di tutte le categorie minibasket. La società del presidente Scillieri non si ferma mai e sta già programmando, con gli under 15, il torneo che il 25 e 26 aprile, andrà a giocare in quel di Como, dove affronterà in un torneo internazionale una squadra svizzera, Cantù e la Pallacanestro Como.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Real Boys, sfilano al Kennedy i baby-calciatori di 6 e 7 anni: lo sport è festa

Nel giorno della festa dell’Immacolata, allo stadio comunale di Santa Croce la Madonna è s…