Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Un giorno te la ritrovi dalla D’Urso – addirittura a Cologno Monzese, pensate un po’ che viaggio sfiancante – quello dopo dalla Panicucci (a litigare con il cacciatore). Poi un giretto in Rai, a ‘La Vita in diretta’, infine un’apparizione a ‘Chi l’ha Visto’, per non farsi mancare nulla. Antonella Panarello continua il suo show televisivo, mentre la sorella Veronica, accusata di aver ucciso il figlio Loris, di appena 8 anni, è in galera da oltre un mese. Se una soffre, l’altra appare. E inevitabilmente finisce con il rallentare le indagini. Fornisce materiale alle tv, ma non briciolo d’indizio agli inquirenti. E cambia ripetutamente idea. Da “mia sorella è colpevole, assieme a qualcun altro”, a “se non è stata lei, mi perdoni”. Da “in carcere non andrò mai a trovarla, non ho nulla da dirle” a “con il mio cuore le sono accanto”.

L’atteggiamento della zia di Loris, che mercoledì pomeriggio ha bloccato il palinsesto di Canale 5 parlando del nulla più assoluto, non è stato apprezzato da Davide Stival, che nella serata di ieri ha concordato un intervento con il suo legale, avvocato Daniele Scrofani, per chiederle di farla finita: “Con le sue continue apparizioni tv, la signora Panarello contribuisce a bloccare le indagini. Questi soggetti che intervengono a ruota libera sulla vita privata sono fastidiosi, anche perché molte cose che dicono risultano infondate. Se ci sono cose importanti da dire, vadano a riferire in Procura”.

In effetti, ciò che emerge di ufficiale dalla Procura è poco. Si sta indagando su un paio di soggetti di Santa Croce, possibili complici dell’omicidio o dell’occultamento di cadavere, che potrebbero essere ascoltati nei prossimi giorni e gravitano attorno alla famiglia Stival. Ma è impossibile effettuare interrogatori fin quando l’attenzione mediatica sulla vicenda sarà così elevata: “Vi è un’attenzione mediatica comprensibile, attesa la grandezza del fatto, ma vi è anche un’attenzione così continua a crescente che probabilmente sta anche alterando un po’ gli accadimenti – prosegue ancora l’avvocato di Davide Stival -. Così sbandiamo tutti. Non vi è motivo di parlare quando non vi sono cose importanti da dire. Questo vuole essere un auspicio al silenzio”. Squilla il telefono di ‘Chi l’ha visto’: toh, è ancora la zia Antonella, che intende replicare. Allora è davvero un brutto vizio.

VILLARDITA: “VERONICA HA RIPRESO A MANGIARE”
Francesco Villardita, avvocato difensore di Veronica Panarello, è intervenuto a Pomeriggio 5 per parlare dello stato di salute della sua assistita: “Rispetto a quando è entrata in prigione è dimagrita di 8 chili. Ma adesso lentamente è tornata a mangiare. Guarda sempre la televisione. La cosa che le fa più male è non poter riabbracciare Loris e dover stare lontana dall’altro figlio di 3 anni. Nei prossimi giorni la madre Carmela potrebbe andare in carcere a trovarla. Fin qui non lo ha fatto per problemi logistici, ma Radio Taxi Ragusa si è offerta di accompagnarla. Credo che molto presto il colloquio si farà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce da urlo, battuto in dieci il Misterbianco (2-1)

Una legge della fisica dice che due forze uguali si respingono. Il primo tempo di Santa Cr…