attualmobili1350
Luana Centro Estetico
micieli22184x268
Il Delfino

Il colloquio di Veronica con la madre: “Se sono dentro è colpa vostra”

0 17

L’incontro fra Veronica Panarello e Carmela Anguzza, nel carcere di Agrigento, ha sancito un riavvicinamento ma non la definitiva pace fra madre e figlia. Veronica, in stato di fermo dallo scorso 9 dicembre con l’accusa di omicidio aggravato nei confronti del figlio Loris, ha accolto per la prima volta, nella sala colloqui del penitenziario di c.da Petrusa, la madre. Carmela, dopo averla scaricata nelle ore immediatamente successive al delitto, ha scelto di sposare la causa di Veronica e credere alla sua innocenza. L’incontro, a cui ha assistito anche l’ex marito della signora Carmela, Francesco Panarello, è servito anche a chiarire alcune questioni fin qui irrisolte. E’ la prozia di Veronica, Antonella Stival, a spiegare com’è andata: “Le due donne, Veronica e Carmela si sono abbracciate molto a lungo e sono scoppiate a piangere entrambe. Hanno pianto e subito dopo Veronica, guardando sua madre le ha detto: ‘Se io sono qui è colpa vostra, tua e di Antonella (la sorella di Veronica, ndr). Perché avete fatto delle dichiarazioni piene di bugie e dopo vi siete contraddette. Basta – ha proseguito Veronica, nel racconto della zia – devi dire ad Antonella di smetterla, di finirla di speculare mediaticamente sull’accaduto”. È ancora Antonella Stival a raccontare cosa la madre, Carmela Anguzza, ha risposto alla figlia: “‘Scusami Veronica, ma non è vero, non mi sono contraddetta, hanno interpretato male ciò che ho detto negli incontri in cui sono stata ascoltata’”.

Poi si è passati a parlare dell’innocenza che professa Veronica. “Lo grido ancora con più forza che Loris è stato ucciso da altri. Io non ho fatto altro che amarlo ed adorarlo, come amo ed adoro il mio figlio più piccolo. Sono a disposizione a fare qualsiasi cosa pur di fare giustizia. Quando uscirò se mio marito vorrà ricomporre la famiglia io sarò fiera e pronta. Davide ha sbagliato nel valutarmi. Mio marito è molto confuso e nella sua confusione ha sbagliato a valutarmi. Dieci anni sono tanti e non l’ho mai tradito, l’ho sempre amato. Lo giuro sui miei figli”.

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui per ricevere le ultime notizie, aggiornamenti e offerte speciali direttamente nella tua casella di posta.
È possibile disdire in qualsiasi momento
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.