Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Mercoledì 28 gennaio si è svolta la seduta del Consiglio comunale cittadino. All’ordine del giorno, tra l’altro, l’approvazione del PAES, il Piano d’azione per l’energia sostenibile, che consente ai comuni di ridurre l’emissione di CO2 di oltre il 20% entro il 2020. Il nostro comune è consorziato con altri comuni iblei, tra cui Comiso, comune capo-fila. Il Piano è stato approvato, ma non sono mancati i colpi di scena. Hanno abbandonato l’aula il consigliere Di Marco, prima, ed il consigliere Pluchino, poi. Dopo il polemico attacco di uno dei capi-gruppo della maggioranza, consigliere Cuciti, si è allontanato dall’aula anche il consigliere Pernice. Tra le fila della maggioranza era assente per motivi di salute il consigliere Agosta e, quindi, solo con i voti dei consiglieri di opposizione, rimasti in aula per assicurare il numero legale, il PAES è stato approvato. Dall’andamento della seduta sono emersi alcuni elementi significativi sotto il profilo politico: in primo luogo, la maggioranza è sembrata poco compatta e coesa; in secondo luogo, i rapporti tra esecutivo e gruppo di minoranza si sono incrinati ulteriormente; in terzo luogo il ruolo del consiglio comunale di organo di indirizzo politico-amministrativo appare sempre più sminuito e coartato dallo strapotere dei numeri e delle strategie. Ci si augura che la scelta politica dell’attuale giunta di continuare sulla strada delle energie alternative dia frutti per tutta la collettività e non crei false illusioni o, peggio, renda più gravoso il raggiungimento dell’obiettivo finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Consiglio, Zago fonda gruppo “Diventerà Bellissima”: “Ma resto all’opposizione”

“In un momento in cui il movimento politico “Diventerà bellissima”, che è stat…