Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Tutti i siti web delle pubbliche amministrazioni – a seguito di leggi e decreti legislativi emanati a partire dall’inizio dello scorso decennio – devono rispettare alcuni standard e requisiti per garantire al cittadino la massima trasparenza. Per favorire la precisa attuazione di queste norme il Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplicificazione – in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha dato vita al progetto “La bussola della trasparenza”. Si tratta di un sito internet che – attraverso particolari software ed algoritmi matematici – analizza in maniera automatica i siti internet delle pubbliche amministrazioni, e verifica la corretta applicazione dei requisiti di trasparenza. Da questi dati vengono fuori classifiche e report.La valutazione verte su 66 indicatori che verificano – tra le altre cose – la presenza delle sezioni atti generali, telefono e posta elettronica, organigramma, consulenti e collaboratori, dirigenti, posizioni organizzative, personale, bandi, provvedimenti, controlli, bilanci.

Ma qual è la situazione in provincia di Ragusa? Partiamo dai siti dei comuni: maglia nera al Comune di Acate che non rispetto nessuno dei 66 indicatori previsti, Scicli – invece – ne rispetta solamente 2. Altrove la situazione è sicuramente migliore: 3 errori per Chiaramonte Gulfi e Vittoria, 2 per Santa Croce Camerina, 1 a testa per Monterosso Almo e Ragusa (il Comune del pentastellato Piccitto che con la rete dovrebbe eccellere…). 10 e lode – con ogni indicatore rispettato – per Comiso, Modica, Ispica e Pozzallo. Il Comune di Giarratana non è stato valutato.

(fonte Ragusah24.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – L’Asp 7 assume 46 infermieri. Sbloccati i concorsi per 7 nuovi primari

Il Commissario dell’Azienda Sanitaria di Ragusa, dr. Salvatore Lucio Ficarra, lo aveva già…