Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La questione IMU sui terreni agricoli continua a tenere desta l’attenzione dei comuni siciliani. L’emanazione di un decreto legge da parte del governo nazionale, che impone il balzello a tutti i comuni sotto i 600 metri sul livello del mare, toglie qualsiasi strumento di intervento ai Tribunali Amministrativi Regionali. Solo un ricorso alla Corte Costituzionale, e soltanto nella parte relativa alla retroattività dell’applicazione, potrebbe sortire degli effetti. Quando si tratta di rastrellare denaro fresco dalle tasche dei cittadini il governo nazionale trova tutte le strade per  poter “operare” in sicurezza. Per questo motivo, giorno 9 febbraio in tutti i comuni della Sicilia si terranno sedute straordinarie dei Consigli comunali: anche a Santa Croce, quindi, il presidente Maria Zisa sta provvedendo alla convocazione della massima assise. “Bisogna fare fronte comune – ci dichiarano la presidente Zisa e il sindaco Iurato -, non possiamo assistere a quello che consideriamo uno scippo ai danni di un comparto come quello agricolo che sta vivendo uno dei periodi più neri della propria storia”. Intanto entro il 10 febbraio bisogna mettere mano al portafoglio per  pagare l’ennesimo balzello voluto dal governo Renzi.

Convocazione consiglio comunale (Clicca qui per vedere l’O.D.G.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Cartellone sparisce per la festa, poi riappare:”Perché blackout democratico?”

Ventiquattr’ore per vedere due cartelloni sparire e riapparire in piazza. Quello del grupp…