Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Tenenza di Scicli hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Epiro Vincenzo, classe 1981, sciclitano, incensurato, accusato di atti persecutori, violazione di domicilio e percosse. L’uomo non aveva nessun legame né di amicizia né sentimentale con la vittima ma, già dai primi giorni dello scorso mese di dicembre, aveva iniziato a tenere comportamenti molesti nei confronti della donna. Infatti lo stalker, quotidianamente, in qualsiasi ora del giorno, compieva atti persecutori consistenti in minacce di morte, continue telefonate nonché recandosi nei pressi dell’abitazione della vittima. La vittima, pertanto, si è rivolta ai Carabinieri denunciando tutti gli episodi subiti negli ultimi mesi, a causa dei quali era stata costretta a cambiare le proprie abitudini di vita.

I militari dell’Arma, quindi, hanno subito monitorato attentamente la vicenda in modo da tutelare la vittima e nel pomeriggio di ieri hanno immediatamente predisposto un apposito servizio. Infatti, mentre i Carabinieri si trovavano nell’abitazione della vittima giungeva l’uomo che iniziava a strattonare e a minacciare di morte la donna cercando di entrare nell’appartamento.Pertanto, i militari dell’Arma, visto l’evolversi dei fatti, intervenivano immediatamente per bloccare l’uomo che, dopo aver tentato la fuga, veniva raggiunto e condotto in caserma. I carabinieri, al termine delle formalità di rito, hanno dichiarato in stato di arresto Epiro Vincenzo e, su disposizione del sostituto procuratore di turno, d.ssa Serena Menicucci, veniva tradotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – Hashish e contanti nel cuscino di una sedia: in manette un 21enne

Continuano le operazioni dei Carabinieri della Compagnia di Ragusa volte a smantellare lo …