2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Ragusa, il nuovo ospedale entro luglio 2017: in arrivo 8 milioni di euro

0 96

Servono ancora 8 milioni di euro per l’apertura del nuovo ospedale Giovanni Paolo II, in c.da Cisternazzi, a Ragusa. Il nuovo polo, che prenderà il posto dell'”obsoleto Civile” – come lo definisce il direttore generale dell’Asp, Maurizio Aricò – è costato fin qui 53 milioni di euro. Gli ultimi 8 sono stati richiesti alla Regione e più o meno garantiti dall’assessore alla Sanità Lucia Borsellino. La posa della prima pietra del nuovo ospedale è avvenuta dieci anni fa: da quel momento non si contano più gli stop e i rallentamenti, che nei giorni scorsi hanno insospettito persino “Striscia la Notizia”. Aricò, nel corso di una visita alla struttura in compagnia dei giornalisti, ha fatto il punto della situazione: “Ci sono segnali positivi, i soldi arriveranno – ha spiegato il manager -. L’ospedale sarà aperto entro luglio 2017 quando scadrà il mio mandato, anche se contiamo di accelerare i tempi. Il cronoprogramma è in anticipo di alcune settimane e contiamo di accelerare e arrivare prima al traguardo”.

I NUMERI DEL GIOVANNI PAOLO II

Sui quattro piani del nuovo ospedale saranno collocati i servizi, il blocco operatorio e le varie divisioni. Ogni tromba di scale sarà servita da sei ascensori, quattro per i sanitari e due per i visitatori. Ci saranno 213 posti letto e cinque sale operatorie (due sono ancora a uno stato “rustico”). “E’ un ospedale progettato quando ancora la spending review non andava di moda – spiega ancora Aricò -. Andrà a sostituire in pieno l’obsoleto “Civile” all’interno del quale verranno invece accentrati tutti gli uffici amministrativi dell’Asp 7. Gli spazi ci sono e sono abbondanti. Li sfrutteremo al massimo”. La posizione di contrada Cisternazzi, all’imbocco della S.P. 60 (strada di Malavita), che porta a Santa Croce, sarà strategica anche per gli abitanti del nostro comune.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.