Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

In meno di un anno in Italia sono sbarcati più di 40.000 migranti, provenienti in maggioranza dai territori della Siria, della Libia e dell’Egitto. Gli sbarchi avvengono con frequenza via via maggiore, sulle coste spagnole, italiane e greche. I migranti affrontano oltre 1200 km di viaggio in condizioni disumane, tra il  panico e mille sofferenze, con il rischio costante di morire in mare, in un soffocante abbraccio travolti da una tempesta. L’ultimo, solo in ordine di tempo, recente fatto di cronaca, avvenuto poco più di dieci giorni fa, è la strage di migranti avvenuta nel Canale di Sicilia che ha superato le 300 vittime. L’ I.T.C.A. Fabio Besta di Santa Croce Camerina si ritiene sensibile alla questione, a tal fine gli alunni dell’Istituto, in collaborazione con Amnesty International (un’organizzazione non governativa e indipendente che lotta per tutelare i diritti umani), hanno raccolto delle testimonianze per affrontare con la sensibilità necessaria, attraverso opinioni diverse ma convergenti, una conferenza martedì 24 febbraio alle ore 11 presso la biblioteca comunale. La mostra fotografica, invece, sarà aperta al pubblico fino a giorno 28 febbraio. Le iniziative sono patrocinate dal Comune e si chiede alla cittadinanza una partecipazione attiva.

(a cura di Giampaolo Germano, Leandra Varcadipane, Hana Chouari, Hava Hoxha, Bianca Bucur, Sabrina Marabita, studenti dell’istituto Fabio Besta)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Scuola verde e solidale: due alberi di carrubo e una stele per i donatori Avis

In occasione della festa dell’albero, il 21 novembre, presso Piazza degli Studi a Sa…