Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

È stata una grande gara tra gli allievi di mister Marino e i ragazzi dell’Arcobaleno Ispica. Nel primo tempo non c’è storia: il Kamarina conduce per 2-0 con due reti di ottima fattura di Stefano Iurato e Giovanni Cavaleri. Ma da quel momento in poi la porta degli ospiti sembra stregata. I ragazzi di Marino provano a fare il terzo gol ma vengono fermati dal palo, il primo tempo termina 2-0. Nel secondo è tutta un’altra storia: l’Ispica prende coraggio, attacca e mette paura agli uomini di Marino che vengono salvati in tante occasioni da super Mandarà, che para di tutto, perfino un calcio di rigore. Mancano 10 minuti alla fine e il Kamarina subisce il gol del 2-1 in ripartenza. La squadra di casa poi spreca la clamorosa occasione per il 3-1 ed è proprio qui che si applica la famosa regola del calcio “gol sbagliato, gol subito”: così l’Ispica pareggia all’ultimo minuto. Sembra finita, ma da un lancio di Alessio Mandarà, Stefano Iurato stoppa la palla di petto, dribbla un avversario e fa passare il pallone in mezzo a due e Giuseppe Gurrieri, a porta vuota, non può sbagliare: 3-2. “I ragazzi hanno dominato, ma sono stati spreconi – spiega mister Marino al termine della gara -. Ci stavamo facendo beffare dall’Ispica perché la partita è cambiata di intensità e i ragazzi hanno sofferto molto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce, vittoria in rimonta. Sbancata Carlentini (1-3)

Il Santa Croce riparte alla grande dopo il pari deludente di settimana scorsa contro il Be…