2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Donnalucata – Fruttivendolo rapinato di 500 euro, i due malviventi gli hanno puntato contro un coltello

0 119

Arma bianca in mano e volto travisato. Così due persone si sono presentate nella rivendita di frutta e verdura di viale della Repubblica a Donnalucata, frazione balneare di Scicli, derubando il proprietario, P. P., della somma di 500 euro che lo stesso aveva in tasca. Il fatto si è registrato poco dopo mezzogiorno di ieri in una giornata tutta vento e pioggia. Il clima rigido, che ha caratterizzato la giornata e la stessa tarda mattinata, ha fatto sì che nella zona ci fossero poche persone,

soprattutto transitanti per il centralissimo viale della Repubblica che è la strada di collegamento fra Donnalucata, Playa Grande e Marina di Ragusa. A quell’ora, al momento che i malviventi hanno scelto per la rapina, nessuno è passato per viale della Repubblica. Il fruttivendolo, ignaro di quello che di lì a poco gli potesse accadere, stava lavorando per sistemare la merce prima della chiusura. L’apparizione dei due rapinatori è stata fulminea: non hanno esitato a minacciare l’uomo ed a chiedergli la consegna del denaro in suo possesso che lo stesso teneva in tasca. In tutto aveva 500 euro che gli hanno tolto dalle mani. Poi sono fuggiti dileguandosi lasciando la vittima in stato di shock.

Ripresosi dal colpo, P. P. ha raccontato i fatti ai carabinieri della Stazione di Donnalucata, di stanza presso la sede di via Ignazio Emmolo della Tenenza carabinieri di Scicli. La dinamica della rapina ha molte similarità con quelle che negli ultimi giorni si sono registrati a Modica ai danni dei titolari di esercizi pubblici e commerciali. Ma anche Scicli non è scevra da episodi delinquenziali riconducibili a furti e rapine. Dalle contrade rurali e residenziali di Piani, Catteto, San Marco, Passo Salina, Farlì, alle borgate ed alle zone della fascia costiera negli ultimi due mesi si sono registrati episodi delinquenziali ai danni di ignare famiglie che si sono visti aggredire da malviventi alcune volte anche senza scrupoli.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.