Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La capolista Sicula Leonzio vince di misura con il Santa Croce e mantiene inalterato il vantaggio sull’Atletico Gela che si era imposto nel derby col Macchitella. Gli uomini di La Vaccara e Buoncompagni, comunque, escono dal campo a testa alta, ma devono per forza sperare nei playoff per sognare il salto di categoria. La gara non è stata granché bella, però entrambe le formazioni si sono affrontate a testa alta e senza colpo ferire. A decidere l’incontro sono stati due episodi sfortunati della difesa locale che ha letteralmente regalato il doppio vantaggio agli avversari. Nella ripresa, nonostante la grande voglia dei biancazzurri locali, la difesa ospite chiudeva ogni attacco di La Vaccara e a nulla serviva la rete di Incardona che accorciava le distanze. La cronaca. Davanti a una bella cornice di pubblico le due squadre si confrontavano a viso aperto, ma con il timore di scoprirsi. Dopo dieci minuti di studio, al 12’ un’azione di Signorelli lanciato a rete da Ardizzone era salvata in corner da Ragusa. Al 19’ reagiva il Santa Croce con un tiro cross di Piluso sul quale D’Antone salvava in due tempi. Al 22’ Fascetto ci provava su punizione, ma il tiro era abbondantemente alto. Al 30’ la difesa locale faceva patatrac: su un lungo lancio dalla retrovie ospite, Basile nell’intento di toccare al proprio portiere, lo spiazzava con un pallonetto di testa e regalava il vantaggio ai lentinesi. Il Santa Croce accusava il colpo e l’unica reazione era un tiro velleitario di Ruscica che era parato facilmente da D’Antone. Così, al 44’, gli ospiti raddoppiavano: Ardizzone si liberava agilmente di Basile e con un tocco preciso superava Annese. Nella ripresa i locali entravano in campo aggressivi e al 53’ accorciavano le distanze con una perfetta punizione battuta da Incardona. Il Santa Croce ci credeva e si sbilanciava in avanti, offrendo il fianco agli avversari che avevano l’occasione per chiudere la partita con un tiro di Palazzolo sul quale Annese interveniva in due tempi. All’86’ l’occasionissima era per il Santa Croce con un tiro di Bonarrigo sul quale Fascetto compiva il miracolo togliendolo sulla linea della propria porta. Dopo quest’azione si chiudevano i giochi e al triplice fischio erano i giocatori ospiti ad esultare insieme ai propri tifosi.

IL TABELLINO

UPD SANTA CROCE –  SICULA LEONZIO   1–2     

SANTA CROCE: ANNESE, PILUSO, RAGUSA, CASSIBBA (71’ PUMA), DI MARTINO,  BASILE (81’ BUONCOMPAGNI), IURATO (88’ BAELI), RUSCICA, LA VACCARA, BONARRIGO, INCARDONA. ALL. LA VACCARA-BUONCOMAPGNI

SICULA LEONZIO: D’ANTONE, COSTANZO, CERRA (88’ BARRESI), SANGIORGIO, BONELLI, FASCETTO, REGALINO (65′ PALAZZOLO), GRISIGLIONE, ARDIZZONE, SIGNORELLI (81′ CORDOVA), BONACCORSI. ALL. GIUSEPPE  ALDERISI

ARBITRO: ALESSANDRO CUTRUFO DI CATANIA (PALLA E MESSINA )

MARCATORI: 30’ AUT. BASILE (SC); 44’ ARDIZZONE (SL); 53’ INCARDONA (SC).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Basket, grande evento per le Feste: arriva a S.Croce il “Flight Warriors Italy Tour”

Si terrà martedì 19 dicembre a Santa Croce Camerina, presso il palazzetto comunale Santa R…