Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

E’ finita con una cocente sconfitta e un’amarissima delusione la domenica del Santa Croce sul campo del Città di Catania. La squadra di La Vaccara e Buoncompagni, infatti, è stato sconfitto per 2-1 al termine di una gara strana e condizionata da qualche decisione arbitrale “sospetta”. Le pessime condizioni del terreno di gioco hanno influito sulla manovra del Santa Croce, rimasta invischiata in una partita poco emozionante. Al 50′ del primo tempo, ben oltre i 3′ di recupero concessi dall’arbitro Puglisi di Siracusa, la squadra di casa passava in vantaggio con un gol di Messina, che infilava Annese con un colpo di testa. Il Santa Croce restava faticosamente in partita e agguantava il pari con un rigore di Bonarrigo al 35′ della ripresa. Il direttore di gara, però, concedeva il penalty senza estrarre il rosso per il fallo in piena area su La Vaccara lanciato a rete. Il Città di Catania, al 7′ di recupero (anche stavolta ne erano stati assegnati 5), trova il 2-1 finale con Romano. La beffa è servita, ma il Santa Croce resta saldamente al quarto posto.

RISULTATI E CLASSIFICA: CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, Zocco spinge il Kamarina: “Quel k.o. a tavolino è il nostro stimolo”

Il Cs Kamarina torna a respirare aria di casa: sabato alle 17 la formazione di Peppe Marin…