Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Cuore immenso e tanto rammarico per la Emmolo S. & C. Vigor, che nella terzultima giornata del campionato di serie C regionale, perde di un soffio sul campo della prima in classifica dopo un overtime: 96-92. Contro il Nuovo Avvenire Messina – fin qui una sola sconfitta stagionale – è una battaglia all’ultimo sangue, che la Vigor nei primi due quarti riesce a dominare. Gli uomini di coach Di Stefano toccano il massimo vantaggio in avvio di terzo periodo (+12), ma poi subiscono il lento ritorno dei padroni di casa e pagano l’incertezza ai liberi (13 errori complessivi) e l’infortunio al setto nasale di Giorgio Distefano, colpito da una gomitata e costretto a rimanere in panchina per quasi due quarti. Nel finale dei regolamentari, quando tutto sembrava perso, una tripla di Occhipinti impattava la partita e la spediva ai supplementari, in cui la Vigor però doveva rinunciare anche a Giacomo Rizzo per raggiunto limite di falli. La partita tornava così sui binari di Messina, che la chiudeva sul 96-92: “Avremmo meritato un destino più benevolo – ha spiegato a caldo coach Di Stefano -. Abbiamo fatto una grande prova corale, ma il finale ha premiato chi ha osato di meno. Ora pensiamo alla prossima trasferta”. Sabato prossimo la Vigor sarà a Trapani per cercare di conservare il secondo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: che spettacolo questi giovani, il Kamarina vince ancora (7-4)

Terza vittoria di fila in campionato per il CS Kamarina, che suda oltremodo ma batte nel f…