Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Settimana cruciale per la nostra comunità. Il prossimo weekend sarà interamente dedicato ai festeggiamenti del “Patriarca” San Giuseppe, e le “cene” imbandite in suo onore dai fedeli, come ex-voto, saranno le protagoniste indiscusse e, come sempre accade, attireranno migliaia di visitatori! Giusto un anno fa nei locali del nostro giornale avemmo l’onore di “stirare a tavula’ ri Sanciseppi” e fu una festa grande ed un’emozione indimenticabile! Ma… PANTA REI… tutto passa!

Quest’anno la sacra festività potrebbe essere “strumentalizzata” per procrastinare decisioni determinanti per la vita politico-amministrativa della Città del Sole o per far cadere nel dimenticatoio scelte e decisioni del governo cittadino a dir poco “discutibili”. Rumors qualificati (o, come diceva l’immortale Gesualdo Bufalino, “Dicerie dell’Untore”) danno per “dimissionaria” l’ultima new-entry della giunta Iurato, l’assessore Silvia Ingallinesi, nominata tale pressapoco un anno fa, con conseguente apertura del toto-assessore: di sicuro dovrà trattarsi di una donna, in ossequio al discutibile e non condivisibile principio della “rappresentanza di genere”, ma poi ci si chiede: ‘Sarà un nome nuovo o già rodato (per esempio una donna che fu già assessore della giunta Cascone?!)’; ‘sarà una donna che rappresenta il c.d. Gruppo agricoltori, che ne rivendicava la provenienza già ai tempi della nomina dell’Ingallinesi (magari una donna di destra, ma competente)?’. Sono i fatti che fanno la Storia! Non le dicerie, sebbene qualificate! Quel che conta è che se tutto ciò fosse vero costituirebbe una doppia sconfitta: per il Sindaco, in quanto tale, e per le donne, in generale!

Per il Primo cittadino perché sarebbe la conferma della presenza di un virus letale all’interno della sua giunta che, guardacaso (!?) colpisce solo le giovani donne (ma non il Sindaco in persona che, evidentemente, data l’età, ha fatto il tempo a vaccinarsi!). Per le donne, di qualunque età, perché sarebbe la prova provata che noi donne possiamo assumere ruoli ‘tradizionalmente maschili’ solo perché ‘specie protetta’, la quale, in quanto tale è più facilmente esposta all’estinzione!!! Ma, lasciando i rumors e le dicerie, veniamo ai fatti!

E’ un fatto che la giunta Iurato ha acceso un mutuo di quasi 300 mila euro da destinare ‘principalmente’ ad opere pubbliche in quel di P. Secca! E’ un fatto che il consigliere Agnello ha contestato tale decisione, non tanto perché contrario agli interventi, quanto alla metodica con cui essi sono stati deliberati. Da questa diatriba si possono trarre alcune considerazioni: la prima è che la giunta Iurato è quasi sempre costretta ‘a giocare in difesa’; la seconda è che le scelte di questa giunta comunque appesantiscono le casse comunali! Già il c.d. ‘marchio Montalbano’ era stato finanziato con danaro sottratto ad altri capitoli del bilancio comunale ugualmente degni di essere impinguati, e adesso, il maquillage di P. Secca (ma non di Casuzze, o di Caucana o di P .Braccetto o di Torre di Mezzo!!!) finanziato con un mutuo che dovrà pagare la collettività con danaro che finirà per ‘appesantire’ i cittadini contribuenti (e i loro nipoti!) di ulteriori debiti futuri!

Ma non si poteva, per esempio, sfruttare (perché no?) la presenza di edifici storici per attingere ai finanziamenti europei, anziché cancellarne la presenza con pochi colpi di ruspa, quasi a precorrere le barbariche incursioni dell’ISIS tra le opere d’arte della cultura mesopotamica? E che dire della decisione dell’esecutivo locale di utilizzare la normativa sugli appalti per le opere pubbliche in un modo specifico (id est non superare mai la soglia dei centomila euro per ciascun intervento da finanziare)? Se non che si tratta di un preciso intento di assicurarsi il ‘controllo diretto’ su tutti gli ‘attori’, nonché di rafforzare il potere di un amministratore a discapito di tutti gli altri?

Dimenticavo… si tratta di considerazioni mutuate dai rumors, dagli untori di turno. Quindi lasciamo che parlino i fatti! Cioè che parlino, per esempio, le buche che farciscono Corso Oceano Indiano e Corso Oceano Pacifico (per intenderci la strada comunale che collega P. Secca a Casuzze e Marina di Ragusa) e i furti nelle abitazioni e nelle campagne oramai si rinuncia a contare!! E poi festeggiamo il Patriarca per l’ennesima grazia NON ricevuta ! Tanto… PANTA REI… tutto passa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

LA VAMPA D’AGOSTO

In attesa della “vampa d’agosto” (termine che ho mutuato da uno dei più …