Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Lo scuolabus giallo del comune di Santa Croce Camerina va in pensione. Dopo 26 anni di onorato servizio, prelevando ogni mattina dalle zone più remote del paese tanti bimbi per portarli a scuola, cede il passo ad un nuovo modernissimo scuolabus che per molti anni a venire cullerà i suoi piccoli passeggeri. Il sindaco, Franca Iurato, la preside dell’Istituto comprensivo Psaumide, Giovanna Campo, e la dirigente del IV dipartimento, Domenica Donzelli, hanno ufficializzato la consegna del mezzo con un giro d’onore insieme ai bambini e con alla guida l’autista Pietro Caggia. “Anche se il vecchio scuolabus era ben tenuto, era comunque datato – ha dichiarato il sindaco Iurato -, siccome a noi la sicurezza sta a cuore abbiamo rinunciato ad altro per questo. E’ costato quasi 80 mila euro, a carico del comune, era necessario. Da quando ci siamo insediati, gli interventi per la scuola sono stati molteplici: dalla manutenzione ordinaria a quella straordinaria. L’ultima prima di iniziare questo anno scolastico, un intervento corposo fatto al plesso centrale. Anche il pulmino per la scuola ha un suo senso in questa ottica: si rinuncia a qualche opera pubblica e si fanno queste cose che sono essenziali e vengono prima di ogni cosa. Questa è la testimonianza che noi facciamo sempre quello che serve per la vera sicurezza. Ma non è solo una questione di sicurezza, è garantire il diritto allo studio, perché molti di questi bambini vengono presi da Punta Braccetto, ci sono anche degli stranieri, c’è chi ha delle difficoltà economiche che avrebbero pregiudicato la loro frequenza scolastica. Ci piacerebbe averne più di uno, purtroppo le condizioni e le dimensioni dell’ente non ce lo consentono. Questo è comunque un primo passo”. L’augurio è che si possa fare sempre di più e meglio, soprattutto per la scuola, dove investire dalle strutture alla formazione delle nuove generazioni vuol dire creare dei futuri uomini migliori.

IMG_1975

Un Commento

  1. OSSERVATORE

    17 marzo 2015 a 20:47

    …questa è una delle cose che il Consigliere Agnello aveva dimenticato di elencare o ricordo male? Magari avrà qualcosa da ridire anche su questo… ah no, vero! Questa è “ordinarietà”!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Il progetto di Avis e Mov. Animalista: “Donare due volte: una casa e una vita”

In occasione del Natale solidale 2017, l’Avis di Santa Croce Camerina e il Movimento…