Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

È accaduto lunedì mattina nella centralissima piazza Municipio a Scicli dove alcuni componenti del movimento “I Forconi” hanno sostenuto l’azione di protesta di Angelo Pacetto e della moglie e di Melissa Di Rosa accompagnata dalla madre verso i quali è pendente una procedura di sfratto, per la terza volta, che dovrebbe essere applicata la prossima settimana.

“Il diritto alla prima casa è inviolabile — ha detto Marcello Guastella, uno dei rappresentanti storici de “I Forconi” — l’ordinanza emessa dal giudice del Tribunale nei confronti di Melissa Di Rosa, si pone il problema della presenza di minori in famiglia. È un momento economico e sociale in cui tutto deve essere rivisto. Se i politici non riescono a risolvere questo problema è ora che gli stessi aiutino con un fondo specifico a cui attingere in casi di questo genere”.

La signora Pacetto ieri mattina è stata chiara: “io non esco da casa mia, ho un figlio minore; ci sono tutte le condizioni analoghe a quelle di Melissa Di Rosa. Con questa signora chiediamo che il giudice riveda la sua posizione e ci lasci abitare la casa che, allo stato attuale, ci vogliono togliere perchè venduta all’asta ad altre persone – ha detto la signora Pacetto – chiediamo di rimanere nella nostra casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Modica – Trovata la grotta della droga: arrestato 53enne dai Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica hanno tratto in arresto in flag…