Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La Emmolo S. & C. Vigor vede lo striscione del traguardo. La squadra di Giancarlo Di Stefano ha superato a pieni voti la trasferta di Trapani (51-77 il punteggio finale) e adesso attende l’ultima giornata di campionato, in casa contro Adrano, per festeggiare una storica promozione nella Serie C unica. Ma partiamo dai numeri: la formazione santacrocese occupa la seconda posizione in classifica (a 30 punti) assieme al Gravina, ma nel lotto delle inseguitrici il Cus Catania ha patito la seconda sconfitta di fila, vanificando il tentativo di promozione diretta. Solo la Cestistica Licata, che è a -2 da Vigor e Gravina, potrebbe dar fastidio in caso di arrivo delle tre squadre a pari punti. Ma verosimilmente la Vigor potrebbe anche perdere la gara interna di domenica, in un Pala Santa Rosalia gremito, e aspettare la vittoria di Gravina contro Marsala, penultima in classifica, per fare festa. Lo spumante, nonostante gli scongiuri di rito, è in ghiaccio.

La gara di Trapani ha confermato la maturità della Vigor, brava a gestire per 40′, senza mai soffrire. Trapani è riuscita a rimontare fino al -9 di metà secondo quarto, ma poi è stata affossata dalla serata di grazia di Occhipinti (top scorer con 23 punti), Giorgio Distefano (4/6 dall’arco nonostante la maschera protettiva al naso) e Giacomo Rizzo. Grande prova difensiva degli ospiti, che hanno concesso appena 51 punti alla formazione di La Commare.

IL COMMENTO DI COACH DI STEFANO

“Non posso che fare ancora una volta i complimenti ai miei ragazzi. Sono stati encomiabili intanto per la disponibilità. Alcuni di loro, nonostante le condizioni fisiche precarie, hanno voluto essere in campo ugualmente. E’ stata una prova di maturità e abnegazione. Stiamo completando una stagione a dir poco straordinaria, che domenica, di fronte al nostro copioso e generoso pubblico, potrebbe trasformarsi in una giornata storica e di festeggiamenti. Sicuramente l’arrivo del play Giovanni Occhipinti ha dato spinta al nostro gioco, ma il gruppo, già maturo, ha concretizzato tutto il lavoro svolto negli ultimi tre anni con grandi sacrifici. Sono orgoglioso di allenare e condividere questa gioia con questo gruppo straordinario di ragazzi. La partita di sabato a Trapani ha confermato parecchie cose sulla nostra crescita. Potevamo rischiare un crollo emotivo dopo la sconfitta subita il sabato prima a Spadafora, ma i miei ragazzi hanno saputo reagire bene, consapevoli che l’eventuale vittoria di Trapani ci avrebbe fatto ipotecare una storica promozione. Tutti bravi: da Salvo Rizzo, che ancora una volta non si è risparmiato in difesa, a Lorenzo Mandarà. Lo stesso Giovanni Pace, alternandosi nelle marcature sui lunghi, ha dominato il pitturato, oltre ad essere spina nel fianco degli avversari in fase offensiva. Buone risposte, anche per il futuro, dai giovanissimi Ignazio Cavallo e Paolo Di Stefano”.

IL TABELLINO

Virtus Trapani-Pol. Vigor 51-77

Vigor: Occhipinti 23, Di Stefano G. 15, Rizzo G. 15, Pace 11, Mandarà 4, Rizzo S. 4, Cavallo 3, Di Stefano P. 2, Susino 0, Emmolo n.e. All. Di Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce fermo al palo, a Modica pareggio senza gol

Pareggio a reti inviolate nel derby fra il New Modica e il Santa Croce, ma tanto rammarico…