Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Prosegue la querelle attorno all’elezione di Michelangelo Aurnia come revisore dei conti del Comune di Santa Croce. Il professionista, infatti, sarebbe collaboratore (così attesta il suo curriculum) della società privata di lavoro interinale di cui è amministratore delegato l’assessore (al Bilancio!) Giansalvo Allù. Questa coincidenza ha scatenato le ire delle opposizioni: dal Circolo Meridiana a Fratelli d’Italia, passando per i consiglieri di minoranza, che hanno chiesto a gran voce la revoca della delega Bilancio ad Allù se non addirittura le dimissioni dello stesso e del sindaco. Ma Allù, da par suo, non ci sta a finire dritto nella carneficina: “Non esiste alcuna incompatibilità con Aurnia, trattandosi di libero professionista – ha spiegato a ‘La Sicilia’ -. Non è dipendente di alcuna società che fa capo a me. In passato ha collaborato da libero professionista, come decine di altri professionista. Si tratta di una persona seria e affidabile. Aurnia è una persona di fiducia della maggioranza, così come in passato altre persone sono state persone di fiducia di altre maggioranze. Ma ripeto: non è dipendente di alcuna società, ma solo un libero professionista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Consiglio comunale: approvata Carta dei Servizi, rinviati due punti all’Odg

Oltre tre ore di discussione, il rinvio di due punti all’ordine del giorno e l’approvazion…