Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La squallida pratica del turismo funerario ha colpito ancora. La zona del Mulino vecchio, nel giorno di Pasquetta, si è trasformata in luogo di pellegrinaggio per auto e camper. La morbosità dei turisti, molti dei quali provenienti dalle regioni del nord Italia, ha spazzato via il doveroso rispetto nei confronti di un bambino la cui vita si è spenta lì, ad appena 8 anni. Una folla di vacanzieri, per concludere nel peggiore dei modi le vacanze pasquali, si è presentata alla periferia di Santa Croce, nel luogo in cui il corpicino di Loris è stato ritrovato senza vita lo scorso 29 novembre. Non sono mancate le foto per immortalare il luogo del terrore, dove si notano, attaccati alla recinzione, peluche e omaggi floreali ormai sbiaditi dal tempo.

 

Un Commento

  1. Non giudicare mai

    9 aprile 2015 a 09:32

    I giornalisti non sono stati da meno!
    Ricordo ancora la ressa di giornalisti, cameraman, fotografi e assistenti vari…
    Chi è senza peccat scagli la prima pietra!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Hashish nelle tasche del giubbotto: fermato 20enne tunisino a Santa Croce

Controllo ad ampio raggio dei Carabinieri nel territorio di Santa Croce Camerina: nella se…