Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La sconfitta maturata nel derby contro il Ragusa si è rivelata indolore per il Santa Croce. I due tecnici La Vaccara e Buoncompagni, in vista della semifinale dei playoff che probabilmente si giocherà domenica prossima, hanno tenuto a riposo ben sette titolari, dando spazio a coloro che nel corso del campionato hanno trovato meno spazio. Nonostante la netta superiorità del Ragusa che ha schierato la migliore formazione, i giovani camarinensi si sono ben comportati e, seppur in svantaggio di due reti alla fine del primo tempo, sono riusciti a mettere in difficoltà i locali nella seconda frazione di gioco. Il Santa Croce, così, è riuscito ad accorciare le distanze con un rigore trasformato da Giovanni Puma e, subito dopo, con un paio di contropiedi è arrivato pericolosamente dalle parti del portiere locale. Positiva anche la prova di Damiano Buscema che è entrato nella ripresa, acquisendo minuti di gioco proprio in vista della gara di domenica prossima a Gela. “A Ragusa per noi è stato un buon test – dice il dg Claudio Agnello -. I nostri giovani hanno dimostrato di saper tenere testa ad un avversario che, nonostante a fine campionato abbia conquistato una posizione di classifica inferiore alla nostra, annovera giocatori di spessore. La società e i dirigenti sono soddisfatti di aver centrato un obiettivo così prestigioso, ma domenica sarà dura. In ogni caso proveremo lo stesso a superare il Gela, anche se siamo consapevoli che sarà per noi un ostacolo ostico. L’accesso alla finale, comunque, è alla nostra portata e noi metteremo tutte le energie per conquistarlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, C1: il Kamarina si suicida, ko con l’ultima. Salone:”Tutti in discussione”

Quarta sconfitta consecutiva, la nona stagionale: il CS Kamarina è in crisi. Il k.o. rimed…