Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Venerdì mattina, verso le ore 11,00 un anonimo ha telefonato alla redazione del giornale “LA SICILIA” di Ragusa segnalando la presenza di una bomba presso la sede del Tribunale di Ragusa. Scattato l’allarme, sul posto sono stati allertati i carabinieri in servizio di assistenza alle aule dibattimentali che insieme ad altri militari della Compagnia di Ragusa hanno cominciato ad ispezionare i locali di Via Natalelli, dopo aver informato sia il Presidente del Tribunale, Dott. Giuseppe Tamburini ed il Procuratore della Repubblica, Dott. Carmelo Petralia che hanno disposto la sospensione delle attività per consentire ai carabinieri di effettuare i controlli di rito.

Infatti sono stati fatti arrivare da Catania i cani anti esplosivo che hanno ispezionato sia la sede centrale del tribunale che quella secondaria di Piazza San Giovanni. I controlli, fortunatamente, hanno dato esito negativo e quindi è presumibile ritenere che la segnalazione è stata fatta da un mitomane. Tuttavia sono in corso indagini condotte dagli uomini dell’Arma sotto il coordinamento del Sostituto Procuratore di turno dott.ssa Monica Monego per chiarire tutti gli aspetti della vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Hashish nelle tasche del giubbotto: fermato 20enne tunisino a Santa Croce

Controllo ad ampio raggio dei Carabinieri nel territorio di Santa Croce Camerina: nella se…