biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

“Dura lex sed lex”: l’abbandono è un reato, ecco quali sono i termini

0 123

L’art. 591, primo comma del codice penale, è chiaro: “Chiunque abbandona una persona minore degli anni quattordici, ovvero una persona incapace, per malattia di mente o di corpo, per vecchiaia, o per altra causa, di provvedere a se stessa, e della quale abbia la custodia o debba avere la cura, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni”. Se la norma appare subito comprensibile, la domanda che ci si pone è: “Cosa si intende per abbandono?”. A tale domanda ha risposto una recente sentenza del tribunale di Taranto (sent. 2500 del 5 gennaio 2015) con la quale il giudice si è espresso ammettendo che il reato sussiste indipendentemente dalla durata dell’abbandono, anche solo un giorno, e che per abbandono si intende il lasciare in una situazione di pericolo (anche potenziale) per la propria incolumità o vita colui che non è in grado di badare a se stesso e di cui si aveva l’obbligo di custodia. La questione è nata da una vicenda in cui una moglie, per un giorno e una notte, aveva lasciato il marito invalido al 100% per recarsi dal nuovo compagno. Costui era rimasto per tutto il tempo, incapace di provvedere a se stesso, all’interno dell’abitazione in cui vivevano anche diversi cani e gatti, in una condizione di invivibilità causata anche dalla presenza degli escrementi degli animali. Gli stessi carabinieri, con un sopralluogo, avevano appurato la situazione disumana in cui riversava l’appartamento le cui porte e finestre erano bloccate con pannelli di compensato per separare le stanze che accoglievano gli animali. L’accusa contestata è di dolo generico, aggravato dal fatto che a perpetrarlo è stato il coniuge. Pertanto il delitto in questione può essere superato solo se l’allontanamento non determina abbandono in quanto si provvede a farsi sostituire da persona idonea ad evitare qualsiasi conseguenza per il soggetto minore o incapace.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.