Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nuovo appuntamento con la rubrica sportiva del lunedi “Face 2 Face”. In questo numero poniamo lo sguardo sul talentuoso Damiano Buscema. Il giovane centrocampista modicano, dopo aver girato società di alto spessore (Ragusa, Messina, Noto, Modica) e aver partecipato con la fascia da capitano al torneo di Viareggio con la Rappresentativa Siciliana di serie D, è giunto a Santa Croce durante il girone di ritorno della stagione appena conclusa, diventando la marcia in più della squadra allenata dal duo La Vaccara-Buoncompagni. Grazie al suo contributo il Santa Croce è riuscito a raggiungere i quarti di finale di Coppa Italia e la semifinale playoff. Oggi, Damiano Buscema, nonostante la giovane età (nato il 09/05/1994) alimenta i desideri di tante squadre che lo corteggiano e per questo motivo il suo immediato futuro sembra ancora piuttosto incerto nonostante molti tifosi biancoazzurri si augurano possa continuare a vestire la maglia della Città del Sole.

Che impressione hai avuto il primo giorno che sei arrivato a Santa Croce?
“L’impressione è stata subito ottima. Avevo sentito parlare sempre bene del Santa Croce e così è stato… Dal primo giorno mi sono sentito parte integrante di una grande famiglia quindi non è stato difficile inserirmi, ringrazio quindi la società e ai miei compagni di squadra per questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Basket, l’Olympia Comiso vince il quadrangolare. Cresce la “giovane” Vigor

E’ stata l’Olympia Comiso ad aggiudicarsi il quadrangolare amichevole organizzato dall’A.D…