Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Squadra che vince non si cambia. Parola di Maurizio Nicastro, direttore artistico del Festival del teatro comico che, anche per questa stagione estiva, sarà riproposto nella splendida cornice del circolo velico Kaucana. La voglia di sorridere e la spensieratezza sono elevati all’ennesima potenza durante la stagione estiva quando il principale obiettivo è quello del relax. E anche stavolta l’associazione culturale Palco Uno ha voluto allestire un cartellone con quattro appuntamenti molto selezionati. “Abbiamo ricevuto – dice Nicastro – numerose richieste di adesione, segno che lo scorso anno il festival ha riscosso uno straordinario successo. Ci siamo dovuti fermare necessariamente a scremare il più possibile le compagnie partecipanti sino a ridurle a quattro. Non vediamo l’ora di iniziare perché abbiamo selezionato il meglio possibile sulla piazza. Nomi di grande richiamo della commedia teatrale siciliana che, di certo, cattureranno l’attenzione del pubblico ibleo sempre molto attento quando si tratta di avere a che fare con autori e interpreti di qualità”. A contendersi il successo finale, perché il festival mette in palio un ambito riconoscimento, i vincitori della scorsa edizione, ammessi di diritto, vale a dire l’associazione Caf, Cultura, Arte, Folklore, di Aci Catena che proporranno “L’altalena”, commedia brillante in tre atti di Nino Martoglio, con regia di Turi Badalà. Ci saranno, poi, i tre lavori selezionati dalla direzione artistica del festival: la compagnia teatrale Nino Martoglio di Solarino proporrà “Ammuccia ammuccia ca tuttu pari”, commedia dialettale in due atti di Pino Giambrone, con la regia di Davide Puglisi; la compagnia “Liotru” di Gravina di Catania con “Le sorprese del divorzio” con la commedia brillante in due atti di Mars e Bisson diretta da Teresa Isaja; e, infine, l’associazione culturale Capuana di Catania che porterà in scena “Questioni d’affari”, commedia brillante in due atti di Lloyd Chapman, con la regia di Antonella Saeli. “Anche quest’anno – continua Nicastro – a fare da contorno ci saranno presidenti di giuria e ospiti d’eccezione che forniranno ulteriore peso specifico alla qualità della manifestazione. A cominciare dalla serata inaugurale che vedrà la presenza a Caucana di Guia Jelo, la più grande e apprezzata attrice siciliana. Senza dimenticare l’abbondante spaghettata che seguirà alla fine di ogni appuntamento e che renderà ancora più spiccata  la voglia di stare assieme da parte di tutti coloro che saranno presenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa Ibla, al Donnafugata una mostra sulle amanti di Rossini, Bellini e Verdi

Tre grandi teatri italiani “racchiusi” all’interno di uno dei teatri più piccoli al mondo …