Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

E’ stato collaudato nei giorni scorsi il servizio di videosorveglianza che, grazie al nuovo server, risulta essere pienamente attivo e funzionante. A darne notizia il sindaco di Santa Croce Camerina, Franca Iurato, la quale spiega che il server precedente era stato posto sotto sequestro dall’autorità giudiziaria per dare corso a indagini, tuttora in corso, che hanno riguardato il caso Loris. “L’acquisizione del nuovo server – chiarisce il primo cittadino – non ha comportato per l’ente alcun costo aggiuntivo in considerazione del fatto che, il contratto esistente, contemplava una fattispecie simile. Dopo il collaudo, il sistema di telesorveglianza cittadino sarà ulteriormente potenziato grazie al patto “Santa Croce sicura” che, stipulato di concerto con la Prefettura di Ragusa, prevede, da parte nostra, l’utilizzo di diecimila euro all’anno per tre anni. Siamo in procinto di sottoscrivere questa ulteriore convenzione con l’Ufficio territoriale del governo con cui abbiamo concordato ulteriori punti sensibili, oltre a quelli già esistenti, in cui installare nuove telecamere. Oltre ad essere stato riattivato, quindi, il sistema sarà potenziato. Con l’obiettivo di garantire la massima sicurezza ai nostri concittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Corsa all’ultimo drink, due ragazzini in ospedale: la moda dell’abbuffata alcolica

Il binge drinking ovvero “l’abbuffata alcolica” è una definizione di un …